Pre Vintage, che passione!

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Andare in basso

Re: Pre Vintage, che passione!

Messaggio Da ferro il Mar Set 19, 2017 8:40 am

da Amadeus.........................

Per chi ha sempre fretta e non ha voglia di leggere approfonditamente i libri, consiglio di leggersi l'introduzione del libro: LEAK Audio Hi-Fi. Quello che ha scritto P.Paolo è molto, molto illuminante..........................

quote]

Si, l'introduzione al libro LEAK è molto significativa di come si deve intendere il vintage e che cosa sono oggi gli apparecchi d'epoca del glorioso passato!
Se però non si ha...fretta e si vuole leggere veramente ed attentamente per imparare, allora è meglio leggersi non solo l'introduzione ma tutto lil libro.
avatar
ferro

Messaggi : 219
Data d'iscrizione : 10.05.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Differenza all'ascolto tra varislope s. e Marantz 7 T

Messaggio Da BornKing il Ven Mag 11, 2018 7:40 am

Paolo51 ha scritto:

MARANTZ 7








MARANTZ 7 T






Sua maestà il Marantz 7 a valvole e sua eccellenza il Marantz 7 T a stato solido.
Ecco questi due preamplificatori Marantz rappresentano l'eccellenza musicale. Il 7 a valvole è del 1959 mentre il 7T a transistors è del 1966.
Oltre 50 anni fa avevano già capito, progettato e costruito apparecchi dal "suono" straordinario che ancora oggi, nel 2016, sono capaci di pilotare la maggior parte dei finali di potenza, direi tutti, senza problemi ma anzi mettendoci del...loro...in termini di qualità tecnica e sonora!
Fermiamoci un attimo e meditiamo...

P.S. Qualcuno non mi chieda, però, se io preferisca il 7 oppure il 7T e quale dei due funzioni meglio.
Sono i miei "inseparabili" ed entrambi procurano emozioni a non finire.

Ovviamente occorre essere in grado di interfacciarli bene con gli amplificatori di potenza e sapere con quali suonerà meglio o l'uno o l'altro.
Un saluto a tutti, volevo chiedere a P.Paolo cosa ne pensa dell'abbinamento stereo 20 , Marantz 7 T. Che differenza c'è all'ascolto? Vale la pena di spendere una certa cifretta per il pre? Al di là della sua Eccellenza musicale e del pregio anche storico, musicalmente che risultati avrei dall'abbinamento allo stereo 20,rispetto al varislope? Grazie,e grazie a chiunque voglia scrivere un parere.
avatar
BornKing

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 22.06.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pre Vintage, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Ven Mag 11, 2018 9:23 am

MARANTZ 7 T

Sua maestà il Marantz 7 a valvole e sua eccellenza il Marantz 7 T a stato solido.
Ecco questi due preamplificatori Marantz rappresentano l'eccellenza musicale.
Il 7 a valvole è del 1959 mentre il 7T a transistors è del 1966.
Oltre 50 anni fa avevano già capito, progettato e costruito apparecchi dal "suono" straordinario che ancora oggi, nel 2016, sono capaci di pilotare la maggior parte dei finali di potenza, direi tutti, senza problemi ma anzi mettendoci del...loro...in termini di qualità tecnica e sonora!
Fermiamoci un attimo e meditiamo...

P.S. Qualcuno non mi chieda, però, se io preferisca il 7 oppure il 7T e quale dei due funzioni meglio.
Sono i miei "inseparabili" ed entrambi procurano emozioni a non finire.

Ovviamente occorre essere in grado di interfacciarli bene con gli amplificatori di potenza e sapere con quali suonerà meglio o l'uno o l'altro.

_________________
P.Paolo



Il testo riportato è quello che ho scritto nelle pagine iniziali di: PRE VINTAGE, CHE PASSIONE!

I preamplificatori Marantz 7 e 7 T sono costruiti in modo eccellente con una affidabilità impressionante!
All'ascolto sono entrambi straordinari.
Esprimono alcune differenze per il fatto che uno è a valvole e l'altro a stato solido.

Posso confermare come il 7 T, comunque, che costa oggi 7-8 volte meno dell'omologo 7 a tubi, interfacciato con amplificatori LEAK esprima sonorità notevoli.
Con lo Stereo 20 si ottengono pressioni acustiche formidabili per via dell'energia che il pre 7 T sprigiona.
Trasparenza, dettaglio, precisione e ariosità, caratteristiche dello Stereo 20, vengono evidenziate ancor di più con il 7 T !!



_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 979
Data d'iscrizione : 10.05.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pre Vintage, che passione!

Messaggio Da Amadeus il Sab Mag 12, 2018 9:13 am

Confermo la bontà sonora del Marantz 7 T.
E' un preamplificatore che "fa suonare bene" molti finali di potenza, non solo vintage.
Con i QUAD II, LEAK Stereo 20, Leak TL 12 Plus, Radford STA-15 e tanti altri, il 7 T è in grado di creare, come ha detto P.Paolo, pressioni acustiche di notevole portata.

Rispetto al Leak Varislope Stereo, che è un ottimo pre e che si sposa benissimo ovviamente con lo Stereo 20, il 7 T fornisce più dinamica e più energia.
Ha un'uscita abbastanza alta per cui occorre regolare bene il guadagno in entrata dosando il potenziometro di volume.
avatar
Amadeus

Messaggi : 313
Data d'iscrizione : 28.08.14
Località : Emilia Romagna

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pre Vintage, che passione!

Messaggio Da BornKing il Sab Mag 12, 2018 9:29 am

Grazie della risposta! Siamo un bel gruppetto di appassionati!
avatar
BornKing

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 22.06.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pre Vintage, che passione!

Messaggio Da BornKing il Sab Mag 12, 2018 9:48 am

Grazie anche a P.paolo, al quale vorrei proporre un commento trovato in giro sul web ,che mi ha incuriosito parecchio, ecco il commento:

Una piccola modifica che consiglio a tutti i proprietari del 7T è questa:

Poichè sono presenti due uscite pre-out in parallelo, e poichè la capacità di uscita in serie è composta da un elettrolitico di elevata capacità (peraltro longevo e affidabile) si può lasciare una delle due uscite asservita dal condensatore citato qualora si usino finali a stato solido caratterizzati da impedenze di ingresso relativam basse, e usare l' altra coppia di uscite per collegarci dei valvolari, aggiungendo un condensat (meglio se un bel carta e olio) collegato a monte del condensatore elettrolitico. Il valore di questo condensatore può essere molto piccolo. Volendo si può mettere un cond da 0.22 microfarad , come nel Seven a valvole.

Ovviamente va rimosso il collegamento originario che pone in parallelo secco le due uscite.

Questa modifica non solo fa bene al suono, ma rende più sicuro il funzionamento del finale, perchè un buon condensatore a carta e olio ( tipo Vitamin Q Sprague ma anche Aerovox et similia) presenta un isolamento in DC molto maggiore di un elettrolitico. In pratica potrebbe passare un pò di continua nell'ingresso del finale a valvole, che spesso è accoppiato in continua, con ripercussioni sul punto di lavoro del primo tubo preamplificatore.

Ma sarà vera questa cosa? Tendenzialmente tendo a non modificare nulla ! Specie un capolavoro di Marantz... però il dubbio c'è! Che ne pensi P.Paolo?


avatar
BornKing

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 22.06.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pre Vintage, che passione!

Messaggio Da mattia.ds il Sab Mag 12, 2018 9:13 pm

Meravigluosi i Marantz !!!
Purtroppo parecchio costosi...
Ed il Dynaco pass 3 come se la cava con i Quad II ?
avatar
mattia.ds

Messaggi : 186
Data d'iscrizione : 24.10.14
Età : 49
Località : padova

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pre Vintage, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Dom Mag 13, 2018 9:06 am

@ Bornking

Il Marantz 7 T va bene così come è stato progettato. E' talmente affidabile con una costruzione di alto livello che andare a modificare qualcosa...non mi sembra proprio il caso.
Poi aggiungere un cap in carta-olio a monte del condensatore elettrolitico non produce nulla.... anzi sacrifica un poco quella che è la grande trasparenza di questo preamp.

Nelle elettroniche, sia vintage che moderne, si può fare di tutto e di più. Modificare, sostituire componenti,ecc. ma a che pro?
Non vedo proprio nessun motivo, alla luce del fatto che stiamo parlando di elettroniche di altissimo livello qualitativo !!!
Altro discorso è l'intervento sui componenti che sono in avaria. Allora occorre "metterci le mani" sapientemente per ripristinare l'originalità dell'apparecchio.


@ mattia.ds


Il DYNACO PAS 3-X è un eccellente preamp, l'ho scritto e detto più volte.
Deve essere controllato, come del resto tutti gli apparecchi datati e deve essere valvolato correttamente. L'influenza delle valvole, se non sono ottime, determina il suono di questo preamp.
Detto questo, il mio Dynaco è stabilmente presente nel mio laboratorio. L'ho provo solitamente con i finali di potenza che devo restaurare.
Si interfaccia ottimamente con i QUAD II, con i Leak, Radford, ecc. Presenta un'impedenza di uscita ed una sensibilità media che ben si adatta con i vintage hi-fi
E' un pre quasi universale.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 979
Data d'iscrizione : 10.05.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pre Vintage, che passione!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum