Leak TL 12 Point-One - The Best!

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Paolo51 il Mer Feb 25, 2015 4:56 pm

Ferro said.......Stimolato dal tuo discorso sul restauro, sono andato a riguardarmi i miei Leak TL 12 Plus, la parte dei componenti. Ebbene è stato eseguito un intervento soprattutto sui condensatori. Nei condensatori montati si legge la marca: Plessey e RS, i primi sono di colore giallino mentre i secondi di colore grigio. Vedrò di inserire una foto per far capire il lavoro. In generale penso sia stato fatto un buon lavoro perchè ho notato che si sono lasciati componenti originali, resistenze e qualche condensatore di piccole dimensioni mentre si è intervenuto su altri.......

Bene Ferro, è proprio come intendo io un buon restauro sugli apparecchi vintage.
Non bisogna togliere tutto e di più, oltretutto così è facile dal punto di vista elettrico.
Occorre sostituire quei componenti là dove si necessita tale sostituzione. Gli altri devono restare al loro posto, se sono in ordine.
I componenti originali dell'epoca sono eccellenti. Ovviamente per eseguire un lavoro del genere ci vuole:
- esperienza
- conoscenza
- orecchio per capire se la sostituzione possa alterare o no il suono
- pazienza
- tempo, tanto tempo.
In quanto ai componenti che hai sui tuoi Leak TL 12 Plus e cioè  RS e PLESSEY, posso dirti che essi siano ottimi, fra i migliori che si possano ancora reperire.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Paolo51 il Dom Mar 15, 2015 10:41 am



LEAK TL POINT-ONE + LEAK POINT-ONE preamp + TANNOY LANCASTER 15" Monitor-Gold + Marantz CD63 SE

Very excellent sound !

In funzione:

Leak TL 12.1 - 1951
Leak POINT-ONE preamp-mono - 1954
Tannoy Lancaster Rectangular- 15" Monitor Gold - 1974
Marantz CDP - CD 63 SE - 1994


Straordinarie musicalità - Abbinamento perfetto fra i Point-One preamps monofonici ed i finali TL 12.1.




_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Paolo51 il Ven Apr 17, 2015 9:58 am



LEAK TL 12 Point - One

Fantastic Original Layout Components !

In foto il vero ed originale cablaggio del leggendario Leak TL 12.1.
Partendo da questo layout originale, si può intervenire se, e sottolineo se, qualche componente non dovesse essere più in efficienza.
Ma da quì a stravolgere tutto, come mi capita spesso di vedere, ad opera di qualche pseudo-non conoscitore-pasticcione-improvvisato-restauratore, ce ne passa di acqua sotto i ponti !!

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Amadeus il Sab Apr 18, 2015 9:55 am

Paolo51 ha scritto:

LEAK TL 12 Point - One

Fantastic Original Layout Components !

In foto il vero ed originale cablaggio del leggendario Leak TL 12.1.
Partendo da questo layout originale, si può intervenire se, e sottolineo se, qualche componente non dovesse essere più in efficienza.
Ma da quì a stravolgere tutto, come mi capita spesso di vedere, ad opera di qualche pseudo-non conoscitore-pasticcione-improvvisato-restauratore, ce ne passa di acqua sotto i ponti !!

Grandissimo cablaggio della Leak ! Veramente un capolavoro assoluto di ingegnerizzazione di oltre 60 anni fa.
Quanti finali hanno potuto presentare nella Storia, compresi quelli asfittici di oggi, un progetto simile?
Stravolgere tutto non si può, come non essere in linea con quanto hai detto...
avatar
Amadeus

Messaggi : 272
Data d'iscrizione : 28.08.14
Località : Emilia Romagna

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da roby_gala il Lun Lug 06, 2015 6:42 pm

Salve Pier Paolo,

a distanza di mesi sono nuovamente a chiedere consigli e/o suggerimenti per i miei Leak TL12.1.
Fino ad oggi ho sempre alimentato i miei Leak attraverso l'uso di un variac ... porto gradualmente a 230Vac la tensione di alimentazione per accenderli e, viceversa, torno gradualmente a 0Vac durante lo spegnimento. In tante foto che ho visto di impianti con i TL12.1 quasi mai era presente un variac sull'alimentazione. A questo punto il quesito: le mie precauzioni sono eccessive oppure no? Accendere tutte le volte l'impianto con il variac è un onere di cui farei volentieri a meno ma  ... ... ! Il ritardo dovuto al riscaldamento dei filamenti della GZ32 è sufficiente a preservare il condensatori di filtraggio da eccessive sovratensioni? Ci sono dei rischi (quali?) ad alimentare direttamente dalla rete gli amplificatori? Se non sono invadente tu quali accorgimenti adotti?

Infine, se non abuso della tua disponibilità, avrei un'altra domanda: sto cercando di rimettere in ordine una coppia di Pye PF91; il primo condensatore di filtraggio (elettrolitico da 8uF a 750V) sembra essere arrivato al capolinea. Con cosa sostituirlo? Gli elettrolici attualmente in commercio arrivano a 600V (Sprague Atom) ma niente arriva a 750V. Potrei utilizzare dei condensatori in polipropilene  in quel punto del circuito … … o forse potrei mettere in serie 2 condensatori da 22uf a 400V con delle resistenze di bilanciamento ... hai qualche buon suggerimento per una sostituzione dei condensatori di filtraggio che non alteri il delizioso equilibrio di questi amplificatori?

Grazie in anticipo per tutto ciò che potrai consigliarmi.
Roberto

roby_gala

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 04.11.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Paolo51 il Mar Lug 07, 2015 10:19 am

@roby-gala........A questo punto il quesito: le mie precauzioni sono eccessive oppure no? Accendere tutte le volte l'impianto con il variac è un onere di cui farei volentieri a meno ma  ... ... ! Il ritardo dovuto al riscaldamento dei filamenti della GZ32 è sufficiente a preservare il condensatori di filtraggio da eccessive sovratensioni? Ci sono dei rischi (quali?) ad alimentare direttamente dalla rete gli amplificatori? Se non sono invadente tu quali accorgimenti adotti..........

L'utilizzo del variac per accendere gli apparecchi d'epoca ha una sua ragione per quanto riguarda finali di potenza a valvole (in questo caso) che sono rimasti fermi per parecchio tempo. Ogni qualvolta mi accingo a restaurare, revisionare, misurare e ricablare qualche apparecchio, impiego anche io il variac insieme ad uno scatolotto a DIODI autocostruito che fa le veci della raddrizzatrice (fermo restando di togliere tutte le valvole dall'apparecchio.
Il variac, infatti, serve per poter dare tensione gradualmente e far ricaricare soprattutto i condensatori elettrolitici. Se impieghi ed ascolti i TL 12.1 abitualmente, l'uso del variac è sconsigliato anzi potresti provocare qualche danno sia alla raddrizzatrice che ai condensatori. Inoltre dipende da come utilizzi il variac:
se dai tensione rapidamente (molto rapidamente) spostando il cursore da 0 volts a220-230 volts, allora potrebbe andare bene ma se impieghi diversi secondi, no.

In merito ai PYE PF-91, eccellenti finali a tubi di metà anni cinquanta dal suono musicalissimo, devi utilizzare due caps elettrolitici in SERIE per ottenere il giusto voltaggio/lavoro (non polipropilene...).
2 condensatori da 22 uf - 400 vl vanno bene, si ottiene:
- 11 uf - 800 vl, più che sufficiente per la riserva di tensione (ripple) che "vede" il primo condensatore. Gli SPRAGUE ATOM sono eccellenti !

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da roby_gala il Mer Lug 08, 2015 3:07 pm

... .... qualche danno sia alla raddrizzatrice che ai condensatori. Inoltre dipende da come utilizzi il variac:
se dai tensione rapidamente (molto rapidamente) spostando il cursore da 0 volts a220-230 volts, allora potrebbe andare bene ma se impieghi diversi secondi, no.

In merito ai PYE PF-91, eccellenti finali a tubi di metà anni cinquanta dal suono musicalissimo, devi utilizzare due caps elettrolitici in SERIE per ottenere il giusto voltaggio/lavoro (non polipropilene...).
2 condensatori da 22 uf - 400 vl vanno bene, si ottiene:
- 11 uf - 800 vl, più che sufficiente per la riserva di tensione (ripple) che "vede" il primo condensatore. Gli SPRAGUE ATOM sono eccellenti ![/color][/quote]


Bene ... grazie delle considerazioni di cui mi hai reso partecipe. Usando i miei Leak regolarmente tutti i fine settimana credo proprio che da adesso in avanti farò a meno di accenderli con il variac!
Per quanto riguarda i condensatori di filtraggio del PYE PF91, nel caso avessi difficoltà ad approvvigionare gli Sprague Atom, che ne dici se utilizzo due 22uF @ 450V serie PEG124 della KEMET (ex EVOX-RIFA)?

Roberto

roby_gala

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 04.11.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Paolo51 il Gio Lug 09, 2015 8:25 am

Non penso che tu possa trovare difficoltà nel reperire gli Sprague Atom (Bruno Ceccarelli di Vintage hi-fi ne ha diversi in vendita...).
I Kemet-ex RIFA sono ottimi assiali elettrolitici ma per i PF-91 occorrono gli Sprague Atom.
Eccellenti anche gli F-T- GERMANY (F&T Fischer and Tausche) !

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da roby_gala il Ven Lug 10, 2015 2:16 pm

Paolo51 ha scritto:Non penso che tu possa trovare difficoltà nel reperire gli Sprague Atom (Bruno Ceccarelli di Vintage hi-fi ne ha diversi in vendita...).
I Kemet-ex RIFA sono ottimi assiali elettrolitici ma per i PF-91 occorrono gli Sprague Atom.
Eccellenti anche gli F-T- GERMANY (F&T Fischer and Tausche) !



Bene! Utilizzerò sicuramente o Atom o F&T.
Nella coppia di TL/12.1 che sto cercando di riportare agli antichi splendori devo sostituire i condensatori di catodo delle KT66.
Su uno dei 2 amplificatori sono ancora presenti i condensatori originali come puoi vedere dalla foto ...

Vorrei mantenere l'involucro esterno sostituendo l'interno con un nuovo condensatore elettrolitico. Purtroppo di questi condensatori originali (25uF 50V TCC Micropack) ne ho soltanto 2 pezzi.
Hai da suggerirmi qualcuno a cui rivolgermi per trovarne qualche altro (2 pezzi almeno)? Magari  conosci qualcuno che ha restaurato dei TL/12.1 e vuole cedere i vecchi componenti.

Roberto

roby_gala

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 04.11.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Paolo51 il Sab Lug 11, 2015 8:32 am

Fai bene a sostituire i condensatori catodici delle KT66, dopo 60 anni !!
Dalla foto, vedo anche che sono montati ancora i caps di segnale da 0,25 uf...
L'operazione di mantenere l'involucro originale presenta un lavoro abbastanza certosino e comunque io sostituirei i catodici con altri d'epoca buoni. Per esempio con degli eccellenti ROE che posto in foto.


_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da roby_gala il Mar Lug 14, 2015 5:18 pm

Paolo51 ha scritto:Fai bene a sostituire i condensatori catodici delle KT66, dopo 60 anni !!
Dalla foto, vedo anche che sono montati ancora i caps di segnale da 0,25 uf...
L'operazione di mantenere l'involucro originale presenta un lavoro abbastanza certosino e comunque io sostituirei i catodici con altri d'epoca buoni. Per esempio con degli eccellenti ROE che posto in foto.


Mi rendo conto che mantenere l'involucro originale significa fare un lavoro molto accurato ma tempo e pazienza non mi mancano quindi ... ... conscio delle difficoltà ci proverò!
Il problema principale è che non ho ancora trovato altri 2 condensatori originali ... ... e non so proprio "dove sbattere la testa". Tengo d'occhio eBay e ho scritto direttamente ad un paio di commercianti di vintage in Inghilterra ma, tutto ciò, senza risultati.
Il condensatore che suggerisci è un ROE di vecchia produzione. Utilizzando dei condensatori elettrolitici vintage non c'è rischio di trovarli secchi? Voglio dire l'elettrolita all'interno del condensatore potrebbe non comportarsi più correttamente a distanza di tanti anni (incremento della ESR) compromettendo così il suono di tutto l'ampli.
No, non ho ancora sostituito gli 0,25 uF .... .... li sostituirò più avanti con dei TCC SuperMetalpack 0,25uF @ 500V.

Roberto

roby_gala

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 04.11.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Paolo51 il Mer Lug 15, 2015 8:21 am

I condensatori originali TCC sono in perdita al 99%, qualora li trovassi potrebbero funzionare per qualche ora e poi...
I ROE, per esempio, sono ottimi ed anche se vecchiotti non hanno sul groppone 50/60 anni e sono perfettamente funzionanti. Ovviamente quando si acquistano condensatori datati, occorre misurarli, testarli, selezionarli, ecc., insomma averne una discreta scorta.
Del resto se dovessi reperire i TCC catodici originali, non sarebbero "freschi" come altri meno datati.

Per quanto riguarda i caps da 0,25 uF, ti consiglio vivamente di sostituirli per non creare gravi danni........sono sul percorso del segnale e sono attraversati da tensioni molto alte. Se in perdita, la tensione anodica andrebbe a "cadere" sulle griglie controllo delle valvole........!

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Amadeus il Ven Lug 17, 2015 8:52 am

Premesso che anche io sia favorevole all'originalità dei componenti negli apparecchi d'epoca, tuttavia se si desidera ascoltarli al meglio, occorre intervenire.
Dove? Nei punti critici del circuito e, come ha ben detto Pier Paolo, soprattutto riguardo ai condensatori elettrolitici  e a quelli di segnale.
Se sono in avaria, e dopo 50 anni e più i condensatori tendono ad andare fuori controllo, bisogna sostituirli. E quì viene il problema. Con quali ? Ci vuole tutta la maestria, la conoscenza e l' esperienza di chi conosce a fondo questi apparecchi e tutte le loro problematiche.
avatar
Amadeus

Messaggi : 272
Data d'iscrizione : 28.08.14
Località : Emilia Romagna

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da roby_gala il Ven Lug 17, 2015 12:21 pm

Certamente ... ... non è pensabile l'utilizzo di condensatori elettrolitici vecchi di 50/60 anni. Anche nel caso non fossero compromessi è sempre presente il rischio di un rapido degrado, degrado (con possibili conseguenze letali) talmente rapido da non consentire nessun tipo d'intervento! Meglio non rischiare. Altro aspetto interessante su i condensatori elettrolitici datati è quello del test: dal punto di vista prettamente elettrico (lasciando quindi fuori l'aspetto sonico) come valutarne o meno la bontà? Potrei misurare il valore di ESR e capacità, magari fino a 10/20KHz, che ne dite? Potrebbero essere questi dei ragionevoli indici della "salute" del beneamato condensatore elettrolitico datato?

Per quanto riguarda i condensatori di segnale (TCC Super Metalpack 0,25uF @ 500V) comprendo a pieno la preoccupazione di Pier Paolo circa eventuali perdite di quest'ultimi. Ma i SuperMetalpack sono veramente condensatori fuori dell'ordinario .... .... come è noto hanno l'involucro metallico e i "fondelli" in ceramica brasata all'involucro. Tutto questo conferisce loro un'estrema longevità e stabilità delle caratteristiche. Comunque, a scanso d'equivoci, testerò i SuperMetalpack sottoponendoli per 24h alla tensione nominale e misurando successivamente la corrente di perdita. Se questa sarà comparabile con quella dei vari Sprague Vitamin Q o Jensen potrò ragionevolmente pensare che i condensatori sono a posto.

Roberto

roby_gala

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 04.11.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Paolo51 il Sab Lug 18, 2015 9:00 am

.........Potrei misurare il valore di ESR e capacità, magari fino a 10/20KHz, che ne dite? Potrebbero essere questi dei ragionevoli indici della "salute" del beneamato condensatore elettrolitico datato?.............

Sì, queste misure vanno bene. Occorre comunque imopiegare caps di ottima marca. Per quanto riguarda il degrado, esso non è così rapido come invece avviene nei condensatori di segnale.

..................Comunque, a scanso d'equivoci, testerò i SuperMetalpack sottoponendoli per 24h alla tensione nominale e misurando successivamente la corrente di perdita. Se questa sarà comparabile con quella dei vari Sprague Vitamin Q o Jensen potrò ragionevolmente pensare che i condensatori sono a posto...............

Ok, però potrebbe non bastare misurare per 24h la corrente di perdita. Una verifica invece andrebbe fatta dopo qualche tempo l'impiego dei caps di segnale. I Vitamin Q o Jensen sono ottimi, i primi vintage ed i secondi di fine anni novanta.
Anche i nostri ICAR o DUCATI (difficile però il loro reperimento) sono costruiti in maniera eccellente, involucro in metallo-alluminio e reofori immersi in impasto ceramico, sonorità impeccabili.
Inoltre ci sono i caps d'epoca russi (produzione '68-'69-'70) , veramente a tenuta di .....bomba, suono eccellente.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da roby_gala il Mar Lug 21, 2015 5:23 pm

Ottimo! Altre preziose informazioni di cui tener di conto. Grazie Pier Paolo.

Sfrutto ancora la tua generosa disponibilità per girarti un mio quesito irrisolto. Su una copia dei "Service Sheets" del TL/12.1 (January 1951) si vede chiaramente come il segnale, proveniente dall'octal d'ingresso, vada direttamente sulla griglia di V1 avendo in parallelo verso massa soltanto la R1 (1 MOhm) inoltre non è presente nessuna capacità in parallelo a R2 (100 Ohm).
Sul volume 20 di RADIOTRONICS (September 1955) è riportato lo schema del TL/12.1 con una resistenza da 22 KOhm (R23) inserita tra l'ingresso e la grigli di V1 e con un condensatore da 1nF (C14) posto in parallelo a R2. Sul tuo libro; se non erro, è riportata quest'ultima soluzione. Cercando delle foto in rete si vedono amplificatori tanto in un modo che nell'altro. Come mai Leak negli apparati "più recenti" ha introdotto questa modifica? C'è qualche nesso legato alla sostituzione della EF36 con la EF37A? Tra le altre cose è anche stato variato il valore di C1: da 50uF (1951) a 30uF (1955). Da un punto di vista sonico quale delle 2 soluzioni si fa preferire?

Roberto

roby_gala

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 04.11.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Paolo51 il Mer Lug 22, 2015 8:23 am

roby_gala ha scritto:Ottimo! Altre preziose informazioni di cui tener di conto. Grazie Pier Paolo.

Sfrutto ancora la tua generosa disponibilità per girarti un mio quesito irrisolto. Su una copia dei "Service Sheets" del TL/12.1 (January 1951) si vede chiaramente come il segnale, proveniente dall'octal d'ingresso, vada direttamente sulla griglia di V1 avendo in parallelo verso massa soltanto la R1 (1 MOhm) inoltre non è presente nessuna capacità in parallelo a R2 (100 Ohm).
Sul volume 20 di RADIOTRONICS (September 1955) è riportato lo schema del TL/12.1 con una resistenza da 22 KOhm (R23) inserita tra l'ingresso e la grigli di V1 e con un condensatore da 1nF (C14) posto in parallelo a R2. Sul tuo libro; se non erro, è riportata quest'ultima soluzione. Cercando delle foto in rete si vedono amplificatori tanto in un modo che nell'altro. Come mai Leak negli apparati "più recenti" ha introdotto questa modifica? C'è qualche nesso legato alla sostituzione della EF36 con la EF37A? Tra le altre cose è anche stato variato il valore di C1: da 50uF (1951) a 30uF (1955). Da un punto di vista sonico quale delle 2 soluzioni si fa preferire?

Roberto

Caro Roberto, acuta osservazione la tua...
La Leak, come tutte le ditte di apparecchiature elettroniche, aggiornava i propri schemi elettrici circuitali quando apportava qualche modifica pratica. E fin quì non ci piove, dovrebbe essere sempre così, senonchè ogni tanto gli schemi non combaciano con gli apparecchi. Alle volte si modificavano i circuiti e non vi era traccia, anzi nei vari leaflet veniva riportato lo schema in origine, sempre quello. Avendo sottomano varie elettroniche di Case diverse, ho potuto verificare questo fatto ed ho dovuto correggere i vari schemi originali...
Fatta questa piccola premessa, ti posso dire che gli schemi originali del Leak TL 12.1 sono sostanzialmente due ed a quelli bisogna fare riferimento (fra l'altro li ho originali entrambi e sono riportati nel mio libro entrambi).
- 1° SCHEMA del 1948/1949 evidenzia nella parte del circuito d'ingresso:
Valvola EF37 - R1 - 1 MOHM a massa da Griglia 1, C1 cap.elettrolitico 50 uF, R2 - 100 OHM.

- 2° SCHEMA del 1951/1954 evidenzia:
Valvola EF36 - R1 - 1 MOHM a massa da G1, R23 - 22 KOHM, C1 - 30 uF, R2 100 OHM + in parallelo C14 - 0,001 uF.

Queste piccole variazioni del circuito furono apportate al fine di migliorare la stabilità d'ingresso del primo pentodo EF37 - EF36 (in seguito sostituito anche con EF37 A). Del resto anche il cilindro metallico posto sulla EF37-EF36 ha la funzione di schermatura contro interferenze ed oscillazioni ad alta frequenza.
In pratica viene aggiunta la resistenza R23 del valore di 22 Kohm e viene sistemata all'interno del cappellotto in bachelite da cui parte il cavetto che collega la griglia controllo della EF36.
Il valore del cap elett. C1 cambia da 50 a 30 uF, ma in pratica non influisce granchè sul circuito.
Dal punto di vista sonico, non cambia nulla. Le due valvole EF37-EF36 svolgono il loro ottimo lavoro in maniera uguale.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da roby_gala il Gio Lug 23, 2015 4:59 pm

In questi giorni ho fatto un ispezione visiva alla mia coppia di Leak TL/12.1 che ho acquistato restaurata circa 10 anni fa. Mi sono accorto che, su entrambi, il blocco dei condensatori di filtraggio presentava dei residui di sostanza oleosa ... ... non molta cosa, considerando che da anni non mettevo il naso sotto gli amplificatori, ma abbastanza da infastidirmi e preoccuparmi. Ho disconnesso i due blocchi dal circuito e ne ho misurato la capacità trovando dei valori che definirei ragionevoli: 3,6-3,7uF e 7,4-7,8uF. Poi gli ho gradualmente applicato la loro tensione di lavoro (600 VDC) misurando, tramite una resistenza da 10 KOhm messa in serie, la corrente di fuga di ciascun condensatore. Le correnti di fuga sono tutte sotto i 3uA ... ...?!?! Con questi dati mi sentirei di affermare che i condensatori sono ancora in buono stato; tu che ne dici? Probabilmente è da qualche micro frattura lungo la saldatura tra involucro e fondo del contenitore che fuoriesce la sostanza oleosa (non so se è PCB, oppure paraffina, oppure ... ...).
Che tipo d'intervento potrei fare sui condensatori per eliminare questa fastidiosa perdita? Hai mai avuto ha che fare con problemi di questo tipo?

Roberto

roby_gala

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 04.11.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Paolo51 il Sab Lug 25, 2015 8:32 am

Che tipo d'intervento potrei fare sui condensatori per eliminare questa fastidiosa perdita? Hai mai avuto ha che fare con problemi di questo tipo?

Roberto................



Tutti i finali del passato, quelli molto datati come i TL 12.1, che impiegano condensatori di filtro non elettrolitici ma in bagno di olio, presentano problemi di perdita. Il blocco di filtro dei Leak è oltremodo eccellente e robusto. Capita alle volte, però, di vedere sostanze oleose ai bordi del blocco e questo è dovuto appunto a qualche fuoriuscita di liquido oleoso.
Ci sono solamente due modi di agire:
- si lascia il tutto così com'è fino a quando il finale funziona bene ed i valori dei caps sono pressochè corretti.
- si sostituiscono i caps all'interno dell'involucro con altri nos di ottima qualità.
Qualcuno impiega condensatori di filtro in polipropilene, io propenderei per quelli in bagno di olio.

Consiglio:
far lavorare spesso i finali, accenderli anche per un breve periodo di tempo in modo tale da far circolare la tensione e ogni tanto capovolgere gli apparecchi e lasciarli così per qualche ora.
Il blocco di filtro è uno scatolotto dove all'interno sono sistemati  3 o 4 caps (dipende dall'anno di costruzione del TL 12.1) che sono sempre "girati" in una posizione unica. All'interno scorre la sostanza oleosa e quindi capovolgendo l'apparecchio, il liquido circolerà e si sistemerà in tutte le parti dell'involucro di ogni condensatore.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da mattia.ds il Dom Lug 26, 2015 4:48 pm

Questo consiglio, cioè il capovolgere l'apparecchio è solo per i TL12.1 o anche per gli altri finali / pre di casa Leak ?

avatar
mattia.ds

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 24.10.14
Età : 48
Località : padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Paolo51 il Lun Lug 27, 2015 8:23 am

mattia.ds ha scritto:Questo consiglio, cioè il capovolgere l'apparecchio è solo per i TL12.1 o anche per gli altri finali / pre di casa Leak ?


Riguarda solamente il TL 12.1 che possiede il blocco di filtro con condensatori in carta/olio e non polarizzati.
A partire dal Leak TL 10 Point-One, la Leak impiegò sui tutti i suoi finali a valvole condensatori di filtro elettrolitici
e non quelli in carta/olio.

Il consiglio migliore rimane l'accensione periodica dei finali d'epoca in modo tale da far circolare tensioni e correnti all'interno dei componenti passivi.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Amadeus il Mar Set 12, 2017 3:20 pm

Rileggendo questi posts sui Leak TL 12 POINT-ONE ed i consigli di Pier Paolo si rimane stupefatti dalla sua conoscenza.

Per di più sono consigli GRATUITI !!
E, preziosi!

A proposito dei LEAK TL 12.1, ho letto che qualcuno si accinge a fare dei remake degli stessi.
Operazione rischiosa, molto rischiosa!

Ed i trasformatori? E il blocco di filtro dei condensatori in carta/olio?
Ed il fantastico layout della Leak? E tutto il resto?
Componenti ineguagliabili, insuperabili e non replicabili, oggi o domani.

Domande importanti e pesanti che, secondo me, dovrebbero dissuadere chiunque abbia un minimo di...cervello !
Le repliche sono sempre pericolose, in questo caso poi non ne parliamo...mamma miaaaaaaaaaaa...........
avatar
Amadeus

Messaggi : 272
Data d'iscrizione : 28.08.14
Località : Emilia Romagna

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da mattia.ds il Mar Set 12, 2017 5:27 pm

Tutto corretto ciò che scrivi Amadeus, a cui va aggiunta una cosa importante.
Ammettiamo in linea teorica che qualcuno riesca con anni di tentativi e prove ad arrivare ad un suono uguale o molto simile ai TL 12.1....ma a che prezzo ? Non credo costeranno poco, visto le valvole montate kt66 gec più le altre, trasformatori d'uscita selezionati e fatti su ordinazione dopo numerose prove, componentistica passiva d'epoca selezionata, anche questa dopo prove e confronti che durano a detta di chi sta tentando l' avventura da sei anni.
Ne deduco che il prezzo sarà molto alto...a questo punto se si è disposti ad investire una somma consistente c'è una sola strada: prendere i Leak TL 12.1 originali e magari farli controllare da Pier Paolo, sarà SEMPRE la soluzione migliore, anzi l' unica...


avatar
mattia.ds

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 24.10.14
Età : 48
Località : padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Amadeus il Gio Set 14, 2017 9:08 am

Ovviamnete occorre considerare anche il prezzo di queste repliche.
Hai ragione.

Ma al sottoscritto, e penso a tutti gli appassionati di apparecchi d'epoca, ciò che interessa è l'originalità dei pezzi storici ed il loro straordinario suono.

Dubito, infatti, fortemente che qualsiasi replica possa migliorare il suono perchè i componenti d'epoca risultano migliori sotto ogni punto di vista e non sono replicabili. Non ci sarà mai un LEAK TL 12.1 replica che suoni come il LEAK TL 12.1 originale!

Ultima cosa da prendere in considerazione:
una replica di un apparecchio storico non vale nulla sotto il profilo puramente commerciale.
Rimarrà sempre un clone dell'originale che non vorrà nessuno.

P.S.
Tempo fa, P.Paolo mi raccontava della difficoltà di replicare il trasformatore di uscita proprio del TL 12.1.
Questo componente, per via della sua complicata costruzione, non è replicabile o difficilmente replicabile.
Infatti, per curiosità, lui aveva portato ad un noto costruttore di trasformatori per audio, in quel di Pesaro, (costruttore che forniva pezzi per diverse ditte, anche per Audio Note...) un trasformatore di uscita del TL 12.1 che aveva smontato per un restauro.
Ebbene, il costruttore era rimasto stupefatto dalla costruzione e aveva "sentenziato" che non avrebbe replicato il pezzo o comunque lo avrebbe potuto fare a cifre molto, molto alte non garantendo la buona riuscita dello stesso !!!

avatar
Amadeus

Messaggi : 272
Data d'iscrizione : 28.08.14
Località : Emilia Romagna

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da mattia.ds il Gio Set 14, 2017 4:38 pm

Infatti anche secondo me commercialmente un clone vale praticamente zero, ed è per questo che trovo la cosa senza senso. Altro discorso è che magari un autocostruttore che sa il fatto suo si cimenti in questo tipo di progetti, ma solo.per soddisfazione personale senza fini commerciali.
Io personalmente un clone non lo prenderei mai.
avatar
mattia.ds

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 24.10.14
Età : 48
Località : padova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Leak TL 12 Point-One - The Best!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum