Valvole, che passione!

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Mar Lug 01, 2014 4:53 pm



EL34 PHILIPS Miniwatt Holland - 1956

La prima EL34 Philips, zoccolo in metallo, della prestigiosa e storica serie Miniwatt- made in Holland. Anno 1956!

Paolo

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Mer Lug 02, 2014 9:07 am

A proposito dei tubi pentodo EL34 RFT, possiamo dire come essi siano stati fabbricati da molte ditte, molte delle quali erano ubicate nella Germania dell'Est, Repubblica Federale Tedesca.
Queste valvole erano solitamente costruite da SIEMENS o TELEFUNKEN.
Le EL34 RFT venivano vendute anche da altri marchiatori/distributori di tubi elettronici come:
1. Pinnacle (UK)
2. Bentley Acoustic Corporation (UK)
3. Trigon (UK)
4. Zaerix (brand name -Z&I Aero Services),marcate anche 6CA7
5. Zaerix, marcate 'Made in G.D.R.' - L'unico marchiatore che rivelava la vera origne dei tubi
6. Colomor (UK)
7. ITT Lorenz (Germany)
8. Siemens (Germany)
 
Tutte queste valvole avevano la medesima struttura.
Anche la Reflector/Sovtek russa costruiva e costruisce la EL34 su progetto di quella RFT.
 
Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Mer Lug 02, 2014 3:50 pm



Parata di pentodi di potenza EL34, struttura Slim Line -RFT - Siemens.

Paolo

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da durbans il Mer Lug 09, 2014 7:48 am

Paolo51 ha scritto:
 
KT66 MARCONI - OSRAM/G.E.C. - 1939 -Fantastic Sound!
 
La fantastica valvola tetrodo di potenza KT66 - Una fra le migliori valvole per audio mai realizzate in campo audio.
Questo tubo ha equipaggiato gli amplificatori che hanno fatto letteralmente la Storia dell'Hi-Fi come:
LEAK TL 12.1
LEAK TL 25 / TL 25A
ACOUSTICAL QA 12-P
QUAD II
PYE PF-91
PYE HF-25
HEATHKIT W -5 M
BOGEN D030 A
CRAFTSMEN C-500
PAMPHONIC 2001
PAMPHONIC 2002
EMG DR-24
TANNOY HF-200

 
e tantissimi altri. L'elenco sarebbe davvero lungo...
La KT66 possiede tutto quello che un tubo termoionico debba possedere per riprodurre al meglio la musica. Precisione assoluta, trasparenza infinita, musicalità a non finire, straordinario equilibrio fra le varie gamme di frequenza!
A parer mio esistono 5 valvole audio che si staccano di una buona spanna su tutte le altre, ebbene la KT66 occupa un posto di primissimo piano.
 
Paolo


Posso chiederti le altre 4 valvole che tu valuti nella rosa delle 5 migliori quali sono e perchè?

grazie
Andrea

durbans

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 09.07.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Mer Lug 09, 2014 8:58 am

Ciao Andrea (durbans), di valvole costruite espressamente per impieghi a bassa frequenza audio ce ne sono diverse.
Nella mia personale classifica di valvole finali di potenza però tralascio quei tubi che oggi spesso vengono utilizzati nelle elettroniche audio e che non furono concepiti per questi propositi ma, per esempio, per circuiti a R.F. in modulatori per trasmettitori radio.
Nella “Tube’s fine list” ci sono:
KT66
KT61 (6V6)
2 A 3
EL34
EL84

A seguire, comunque, possiamo mettere nell’elenco la: 300B, 807, KT88, 6550, 5881, 6L6 GC.
Poi esistono tubi equivalenti a quelli della lista che sono altrettanto straordinari come la EL37, 6L6 G e EL506 Brimar.
Le valvole sopraelencate, le magnifiche 5, evidenziano sonorità superlative dovute anche alla perfetta circuitazione in cui sono state inserite.
La potenzialità e la musicalità riveniente da esse la possiamo cogliere tutte le volte che ascoltiamo un apparecchio storico dove la sinergia fra i componenti muniti di una qualità straordinaria (vedi i trasformatori di uscita come gli Haddon, Partridge, Hinchley, Gardners, Parmeko,ecc), i circuiti leggendari come il Mullard 5-10 / 5-20, il Leak Triple-Loop, il Williamson (ed altri famosi) e appunto i tubi elettronici impiegati è completamente ottimale!
Nello specifico:
la KT66 è un tetrodo completo, dotato di una riproduzione ed equilibrio su tutte le gamme di frequenza; il suo maggior successo e la sua maggior qualità di riproduzione la si deve al suo utilizzo in configurazione TRIODO, vedi il Leak TL 12.1 ed il PYE PF-91.
La KT61 è la versione di minor potenza della KT66 con le medesime qualità soniche. Straordinario tetrodo di potenza! Il suo massimo utilizzo è stato nel Leak TL 10.1.
Il triodo 2 A 3 ha equipaggiato apparecchi storici agli albori dell’hi-fi e la sua fama di valvola ben suonante è dovuta alle sue particolari doti di trasparenza e timbrica. Per farla “suonare” come si deve, però, occorrono componenti di altissimo livello. Uno degli eccellenti finali storici in cui la 2 A 3 si esprime ai massimi livelli è il BROOK 12 A 3.
Il pentodo EL34 è la valvola “universale” utilizzata nei migliori amplificatori del passato ed ancora montata nella stragrande maggior parte dei finali moderni. Non tutti, però, riescono a farla “suonare” come si deve! E’ un tubo completo perché possiede tutto ciò che una valvola per impieghi audio debba avere: potenza, flessibilità, grande dinamica, trasparenza, corposità.
La EL84 è la versione “minore” della EL34 nel senso che possiede qualità di livello straordinario con una minor potenza. Restituzione del contenuto sonoro mai affaticante, dolcezza infinita sui medio-alti ed eccellente risposta in gamma bassa. Gli esempi di amplificatori nei quali la EL84 si esprime ai massimi livelli di qualità sono:
Leak Stereo 20/ TL 12 Plus, Rogers RD Junior, Dynatron LF-10/ LF 10 A, Heathkit MA-12, G.E.C./ OSRAM 9-12, Stern Mullard 5-10.

Paolo

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da durbans il Mer Lug 09, 2014 9:51 am

Grazie Paolo.
ero molto curioso e devo dire che mi trovo d'accordo con te.... io ho un paio di mono tl 10.1 e mi ritengo "uomo fortunato".

saluti
Andrea

durbans

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 09.07.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da eziodoc il Gio Lug 10, 2014 7:44 pm

Paolo51 ha scritto:

 
EL34 TESLA - Cecoslovacchia
 
Le valvole pentodo EL34 TESLA sono eccellenti tubi audio e presentano un'ottima musicalità. Queste valvole (quelle che vedete nelle fotografie) sono le "vere" TESLA e sono dotate di una precisione davvero notevole.
La produzione delle EL34 Tesla, CZECH REPUBLIC, con zoccolo marrone - Brown Base, data dai primi anni Sessanta fino a tutti gli anni Ottanta. La valvola assomiglia molto alla EL34 Mullard, serie Xf1 e Xf2, sia come struttura che come suono.
EL34 TESLA OLD - Codice 33 - 1969-1970 - doppio Halo Getter OO - Roznov Cecoslovacchia.
EL34 TESLA new logo - Codice 37 - 1980-1983 - doppio Halo Getter OO - Zavod Miru Trinec Military Factory - Cecoslovacchia.

Paolo

Ciao Paolo,
che tu abbia ascoltato o ricordi: tra le Tesla piú antiche delle due da te descritte (le codice 33) e le piú giovani (codice 37) ci sono differenze costruttive e soniche percepibili o il suono finale di entrambe é piú o meno identico?

Ciao
Ezio

eziodoc

Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 29.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Ven Lug 11, 2014 9:16 am

Caro Ezio,
le due serie di valvole EL34 Tesla sono strutturalmente uguali.
La Tesla, codice 33, è stata prodotta nel 1969 mentre l'altra, codice 37, dieci anni dopo, nel 1980 e questa è in sostanza la vera differenza. Entrambe le valvole presentano il dual getter double OO e le armature delle placche "welded Plates", cioè saldate e non pinzate.
Assomigliano molto alle Mullard Xf2 / Xf3 sia come robustezza che come qualità.
Non dimentichiamo che i Marantz 9 impiegavano, oltre alle Amperex, anche le EL34 Tesla.
Il suono espresso è della stessa qualità.

Paolo

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da BornKing il Ven Lug 11, 2014 3:17 pm

Ciao a tutti, sarebbe interessante sapere riconoscere i "misteri" dei codici delle valvole.
Ho provato su google... ora sono molto più confuso! Per esempio ,riguardo le Mullard ecc 83 ,
come riconoscere le "annate migliori" ? Quelle costruite nel periodo e nelle fabbriche migliori...
Meglio le serie yellow print rispetto alle white print?  Paolo che mi dici del codice stampato vicino
lo zoccolo, 163 B2F2 ,riportato anche dal venditore a penna sulle scatole? Si legge in giro che suonano meglio le long plate ,rispetto alle corte, ok, ammesso che sia vero ,come si riconoscono?



Io avrei queste... che ne pensate?
Grazie
avatar
BornKing

Messaggi : 40
Data d'iscrizione : 22.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Ven Lug 11, 2014 4:23 pm

Già, i codici delle valvole...ma siamo proprio sicuri che servano?
Oggi si parla sempre di più di codici delle valvole per cercare di capire se esse siano più o meno valide ma non è sempre così.
Innanzi tutto dovremmo possedere valvole di nota qualità e cioè, per forza di cose, di valvole del passato (che non necessariamente devono essere n.o.s., termine abusato in maniera sfacciata!). Il termine NOS, infatti, significa  "new-old-stock", solitamente si intendono rimanenze di magazzino, cioè ricambi di tubi per apparecchiature di Enti Governativi, Enti di telecomunicazione, Marina Militare,ecc. Sono valvole assai robuste e su specifiche a norma militare, versioni speciali,ecc. Sono tubi di alta qualità come lo possono essere anche quelli per scopi "normali".
Non sono le valvole, comunque, che venivano impiegate per usi domestici o commerciali.
Per valvole di qualità intendo marchi storici di cui è risaputa la bontà di costruzione e quella sonica come MULLARD, PHILIPS, TELEFUNKEN, TESLA, R.C.A., G.E., SYLVANIA, AMPEREX, G.E.C./MARCONI-OSRAM, VALVO, SIEMENS, WESTERN-ELECTRIC, FIVRE ( l'italianissima Fivre- Fabbrica italiana valvole radio elettroniche).
Quando si acquistano questi brand, allora non si cade mai nel buio!
Poi, ovviamente, esistono varie produzioni fatte negli anni all'interno di questi prestigiosi marchi e quì entrano in gioco i codici.
Però le varie leggende metropolitane che vogliono, per esempio, che una EL34 MULLARD XF2 sia di gran lunga migliore di una EL34 MULLARD Xf3 o Xf4, non sono assolutamente VERE!
Fatta questa premessa, rispondo alle domande poste da BornKing:
le ECC83 MULLARD sono tutte di qualità eccellente, senza alcun dubbio. La distinzione fra WHITE LOGO e YELLOW LOGO non ha senso in termini di pura qualità musicale, dipende dall'anno di costruzione.
Long Plate o Short Plate, dipende dalla conformazione dell'anodo di questi doppi triodi e quindi, anche in questo caso, dall'anno di produzione. Più antiche le Long Plate di quelle Short Plate. Più estesa/lunga la placca che si vede dal bulbo di vetro nelle LONG che nelle SHORT.
Le ECC83 Mullard che hai postato sono le short plate e vanno benissimo; hanno il logo "nuovo" e non quello fatto a "scudo", quindi la produzione è più recente dell'altra (metà anni sessanta-settanta).
Da notare che la ECC83 venne introdotta nel 1953 e quindi ne sono state costruite centinaia e centinaia di migliaia (qualche milione...) e sono state in produzione fino agli anni settanta/ottanta.
Le Mullard comunque sono costruite con una cura ed una precisione assolute, tutte, da quelle più antiche a quelle più "moderne".
Una distinzione concreta da farsi è quella fra i vari tipi di ECC83 Mullard fabbricati e cioè fra le CV 4004 / M8137 / CV492/KB-QDA.
 
Paolo
P.S.
Le tue ECC83 Mullard sono uscite dalla fabbrica di Blackburn, Inghilterra, giugno 1972, Serie 163.
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Ven Lug 18, 2014 3:45 pm





GZ34 MULLARD

 
La GZ34 è un tubo doppio diodo rettificatore dotato du straordinaria robustezza ed affidabilità.
Questa valvola fu introdotta dalla Mullard nei primi anni Cinquanta ed è stata impiegata nei migliori amplificatori hi-fi della Storia dell'Audio.
Qualche esempio:
RADFORD MA-15
RADFORD MA-25 - Serie III
RADFORD STA-15 -STA-25 - Serie III
ROGERS JUNIOR STEREO
DYNACO STEREO 70
LEAK TL 12 PLUS -TL 25 PLUS - TL 50 PLUS
LEAK STEREO 20 - STEREO 50 - STEREO 60
HEATHKIT MA-12
BEAM-ECHO AVANTIC DL7-35
ARMSTRONG A-10 Mk II

 
Solo per citare qualche nome illustre!
Il ruolo della valvola rettificatrice è importante per tanitssime ragioni, non ultima ovviamente quella di fornire la corretta tensione anodica a tutti tubi presenti nei circuiti B.F., che infatti ne risentono enormemente!
Per districarsi nei vati brand e nei vari rimarchiatori della GZ34, riporto uno schema con i dati e gli anni di produzione di questa eccellente valvola termoionica:
 
5AR4 - GZ34 - CV1377  Full-Wave Rectifier - Doppio Diodo Rettificatore
5AR4 - 5V  - 1.9 A  Filament,  PIV 1500 V,  I max - 225-250 ma________________________________________
 
GZ34 Philips / Philips Miniwatt Holland - metal base -1951 - 1958 (1a versione)
GZ34 Philips - Philips Miniwatt Holland - black/brown base 1958 - 1963
GZ34 Mullard England "FAT BASE" - 1958 - 1962 (f31 serie)
GZ34 Valvo – Holland – Double D Getter – 1958 (f31 serie)
5AR4 Amperex - Holland - black base - 1958 (f31 X8K Serie)
CV1377 - GZ34  Philips Belgium/Holland - 1961-1962
GZ34 Siemens-  Holland - 1962 - (f3 L2H- Serie)
GZ34 Mullard - Sigla Telefunken – 1963 -1970
GZ34 Mullard-  Sigla Siemens/Germany – 1965
GZ34 Mullard - Sigla Philips Miniwatt - 1966
GZ34 Mullard – Sigla Mazda - 1967
GZ34 Mullard England 1962 - 1975 (f32 serie)
GZ34 Mullard – Sigla Sylvania/USA – 1970
GZ34 Mullard – Sigla ADZAM – 1970
GZ34 Mullard – Sigla Tungsram - 1972
GZ34 General Electric G.E. - small bottle - USA – 1960 – 1967
GZ34 Mullard – Sigla Dumont – 1971
GZ34 Mullard – Sigla Raytheon/USA – 1974
GZ34 Mullard – Sigla Philips – 1975
5AR4 - GZ34 - Sylvania - "Big Bottle" – 1970 - 1975


Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Mer Lug 23, 2014 10:32 am




 
ECC33 Mullard - CV181/ECC32 Mullard
 
Il doppio triodo ECC33, equivalente della valvola 6SN7 GT, è un tubo impiegato in tantissimi amplificatori storici di alta qualità. Possiede doti veramente superlative come una grande trasparenza, un ottimo equilibrio ed una affidabilità notevole.
Questa valvola fu utilizzata, non per niente, in finali come:
LEAK TL 12.1
LEAK TL 25A
PYE PF-91
PYE HF-25

La sua qualità è fondamentale nei circuiti sfasatori e driver in amplificatori a bassa frequenza, dove il segnale viene trattato e sfasato di 180° ed inviato alle valvole finali di potenza.
Un eccellente sostituto della ECC33 è il tubo ECC32-CV 181 Mullard, con bulbo grafitato e struttura a ST-SHAPE.
Nei primissimi amplificatori Leak TL 12.1 veniva impiegato al posto della ECC33.
 
Produzione della ECC33:

ECC33 Mullard - black base - 1963 - marchiata Philips Miniwatt
ECC33 Mullard - black base - 1950/1957
ECC33 Mullard - marchiata  Valvo England - 1958
ECC33 Mullard - black base - 1950/1957
ECC33 Mullard - black base - 1961
ECC33- CV2821 - 6SN7GT  Mullard - 1956-1963
ECC32- CV181 Mullard - 1950/1955

 
Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da costino175 il Gio Ott 09, 2014 4:49 pm

Che cosa ne pensi delle Raytheon 6sn7 gtb? Le ho montate sul mio Tektron pp di 300b che pilota una coppia di AR 3a o in alternativa una coppia di Celestion 44? A me sembra che in questa configurazione vadano molto bene ma bisognerebbe avere la possibilità di provare altri tipi, cosa non facile.

costino175

Messaggi : 179
Data d'iscrizione : 27.05.14
Età : 65
Località : Loano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Ven Ott 10, 2014 10:39 am

costino175 ha scritto:Che cosa ne pensi delle Raytheon  6sn7 gtb? Le ho montate sul mio Tektron pp di 300b che pilota una coppia di AR 3a o in alternativa una coppia di Celestion 44? A me sembra che in questa configurazione vadano molto bene ma bisognerebbe avere la possibilità di provare altri tipi, cosa non facile.

Di valvole 6SN7 ne sono state costruite molte da parte dei più grandi brand di tubi termoionici. La 6SN7 RAYTHEON GTB è un'ottima valvola americana con struttura Placca lunga grafitata.Esistono anche altre 6SN7 made in Usa che funzionano ottimamente come LE 6SN7 GTB CBS, R.C.A. e Sylvania.
Tuttavia le mie preferenze sono per i tubi inglesi che possiedono una "magia" particolare. Non bisogna dimenticare come questo tipo di valvola, un doppio triodo di segnale e driver, ricopra un ruolo importante nel circuito di un amplificatore e svolga pertanto una funzione determinante sul risultato sonico generale.

Per le 6SN7, c'è un mondo di tubi ottimi dei più importanti brand storici. Io ti posso dire le migliori come costruzione, affidabilità, sonorità ma, come ben sai, non esiste una valvola migliore in assoluto.
Dipende sempre dalla sinergia con l'elettronica su cui viene montata. Secondo la mia esperienza, avendo provato un mare di tubi 6SN7 sui miei apparecchi, ti posso elencare quelle che sarebbe opportuno acquistare, per non sbagliare (non strettamente in ordine) come segue:
- CV1988 -6SN7 GTY BRIMAR
- 6SN7 MULLARD
- ECC33 MULLARD
- 6SN7 GT PHILIPS
- 6SN7 GT FIVRE
- 6SN7 GT SYLVANIA
- 6SN7 GTB - CBS
- 6SN7 GT TUNG-SOL.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Sab Ott 11, 2014 4:07 pm





La valvola doppio triodo 6SN7 GT MULLARD


Quella che si vede in foto è la valvola 6SN7 GT MULLARD - Phase-Splitter e Driver - impiegata sui miei Leak TL 10 POINT-ONE.
Il tubo 6SN7 GT era destinato per usi audio hi-fi domestici, non era una valvola governativo-militare. La provenienza non è NOS, new-old-stock, ma è stata acquistata dal sottoscritto alla fiera Audio Jumble nel Kent (Londra) da un privato collezionista ed appassionato di valvole.
Suono eccellente Mullard, affidabilità estrema, costruzione ottimale !!

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da gullaz il Ven Ott 31, 2014 1:56 pm

Saluto tutti, e' il mio primo post qui anche se ho gia' letto molti di voi su altri lidi...
Io credo che chi si e' impegnato a recuperare i sistemi di codifica delle valvole europee
abbia compiuto un'operazione storica piuttosto interessante. Chi e' interessato alla storia della produzione di tubi termoionici puo' sapere ad esempio quante fabbriche facevano parte del gruppo Philips, riconoscere le varie  versioni,dedurre date di produzione ecc...
Molte di queste informazioni si sarebbero probabilmente perse col passare degli anni.
A chi interessa c'e un'articolo abbastanza esaustivo in rete sui codici del gruppo Philips:

http://eastwoodamps.com/PhilipsCodes.pdf

Conoscere versioni e stabilimenti puo' anche essere utile a chi vuole acquistare valvole d'epoca in un mercato sempre piu' folle, per avere una valutazione piu' o meno corretta,
tutto qui.
Il resto anche a mio avviso e' mitologia: sono perfettamente d'accordo che non si puo' sapere se la tal valvola suonera' in un certo modo perche' prodotta nella quinta settimana del '58 o nella settima del '61, se la luna era calante o piena... Per valutare come suona un tubo (o meglio un set di tubi all'interno di una determinata elettronica) secondo me servono misure serie e strumenti che l'utente medio solitamente non possiede.

gullaz

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 30.10.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Ven Ott 31, 2014 4:52 pm

Perfettamente d'accordo. Conoscere la Storia è sempre una ottima cosa. Sono decenni che lo sostengo (altrimenti non avrei scritto libri storici ed articoli sugli apparecchi d'epoca e sulle valvole d'epoca...).
Per essere precisi, comunque, i sistemi di codifica delle valvole europee e la conoscenza di quelle americane, nonchè la loro Storia, non sono andati perduti ma si possono reperire leggendo libri di equivalenze delle valvole, di codifica di sistemi governativo-militari, di nascita dei tubi termoionici, ecc. Inoltre esistono manuali d'epoca, manuali d'istruzioni, manuali tecnici ad opera di Mullard, R.C.A., Philips, Sylvania ed altri dove si possono conoscere informazioni preziose.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da ferro il Sab Nov 01, 2014 9:35 am

Secondo il mio parere, non si può parlare di mercato esagerato o impazzito riguardo le valvole d'epoca. Alcuni tubi sono pezzi diventati rari, rarissimi e questo perchè sono datati e via via sono stati acquistati negli anni dagli appassionati. L'offerta si è ristretta e la domada invece si è allargata nel momento in cui molti hanno capito il valore reale di questi tubi. Valvole degli anni quaranta e cinquanta, per esempio, che possiedono una qualità incredibile non si trovano più neanche come rimanenze e sono in mano agli appassionati, ai venditori di professione, ecc. Perciò il prezzo sale. E come se cercassimo un orologio degli anni quaranta od un soprammobile in Capodimonte disegnato a mano: ci scandalizzeremmo del prezzo? Penso di no. La quotazione è quella e varia in base alle leggi di mercato. Ciao.
avatar
ferro

Messaggi : 200
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da gullaz il Sab Nov 01, 2014 11:13 am

gullaz ha scritto:Saluto tutti, e' il mio primo post qui anche se ho gia' letto molti di voi su altri lidi...
Io credo che chi si e' impegnato a recuperare i sistemi di codifica delle valvole europee
abbia compiuto un'operazione storica piuttosto interessante. Chi e' interessato alla storia della produzione di tubi termoionici puo' sapere ad esempio quante fabbriche facevano parte del gruppo Philips, riconoscere le varie  versioni,dedurre date di produzione ecc...
Molte di queste informazioni si sarebbero probabilmente perse col passare degli anni.
A chi interessa c'e un'articolo abbastanza esaustivo in rete sui codici del gruppo Philips:

http://eastwoodamps.com/PhilipsCodes.pdf

Conoscere versioni e stabilimenti puo' anche essere utile a chi vuole acquistare valvole d'epoca in un mercato sempre piu' folle, per avere una valutazione piu' o meno corretta,
tutto qui.
Il resto anche a mio avviso e' mitologia: sono perfettamente d'accordo che non si puo' sapere se la tal valvola suonera' in un certo modo perche' prodotta nella quinta settimana del '58 o nella settima del '61, se la luna era calante o piena... Per valutare come suona un tubo (o meglio un set di tubi all'interno di una determinata elettronica) secondo me servono misure serie e strumenti che l'utente medio solitamente non possiede.
Scusate mi rendo conto adesso che ho fatto confusione : l'intervento era per il topic "riflessioni sulle valvole d'epoca" dove avrebbe avuto piu' senso...

gullaz

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 30.10.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da BornKing il Dom Nov 02, 2014 11:12 am

Ciao Paolo, rileggendo il post sulle ecc83 Mullard, volevo approfondire le ultime due righe della tua risposta che riporto:
Le Mullard comunque sono costruite con una cura ed una precisione assolute, tutte, da quelle più antiche a quelle più "moderne".
Una distinzione concreta da farsi è quella fra i vari tipi di ECC83 Mullard fabbricati e cioè fra le CV 4004 / M8137 / CV492/KB-QDA.

Quale è in effetti la distinzione concreta? Strutturale? Musicale? Ambedue?
Inoltre se sostituissi le mie ecc83 (Blackburn, Inghilterra, giugno 1972, Serie 163.) con due Mullard  m8137  cv4004 sul finale stereo 20, otterrei migliori prestazioni musicali o queste valvole sono più importanti sulla resa musicale dei pre che le montano piuttosto che sui finali?

 

Grazie  Paolo per l'opportunità offerta da questo splendido forum , di migliorare le mie scarsette conoscenze sul mondo delle valvole!
avatar
BornKing

Messaggi : 40
Data d'iscrizione : 22.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Dom Nov 02, 2014 11:34 am

BornKing ha scritto:Ciao Paolo, rileggendo il post sulle ecc83 Mullard, volevo approfondire le ultime due righe della tua risposta che riporto:
Le Mullard comunque sono costruite con una cura ed una precisione assolute, tutte, da quelle più antiche a quelle più "moderne".
Una distinzione concreta da farsi è quella fra i vari tipi di ECC83 Mullard fabbricati e cioè fra le CV 4004 / M8137 / CV492/KB-QDA.

Quale è in effetti la distinzione concreta? Strutturale? Musicale? Ambedue?
Inoltre se sostituissi le mie ecc83 (Blackburn, Inghilterra, giugno 1972, Serie 163.) con due Mullard  m8137  cv4004 sul finale stereo 20, otterrei migliori prestazioni musicali o queste valvole sono più importanti sulla resa musicale dei pre che le montano piuttosto che sui finali?

 

Grazie  Paolo per l'opportunità offerta da questo splendido forum , di migliorare le mie scarsette conoscenze sul mondo delle valvole!

Parto da quest'ultima affermazione di Bornking: mi fa piacere che il forum/rivista piaccia e possa essere utile, grazie!
In merito alle ECC83 -CV4004/M8137 posso dirti che siamo in presenza di valvole doppi-triodi della massima qualità, affidabilità e bontà sonora possibile. Queste valvole furono progettate e costruite dalla Mullard per rifornire gli Enti Governativi e Militari inglesi dove venivano richiesti standard ai massimi livelli. Non per niente le CV4004/M8137 furono costruite per lunghissimo tempo, dal 1957/58 fino al 1981. La loro costruzione è diversissima dalle altre ECC83, Mullard e non Mullard. Una costruzione particolare e strutturalmente fantastica, quindi una diversa resa sonica.
Venendo alla tua domanda, posso affermare che stiamo comunque parlando di valvole Mullard ovvero delle migliori valvole mai costruite o almeno fra le migliori valvole per uso audio!!
Nello specifico, la tua domanda è molto pertinente perchè è vero come occorra sottolineare l'impiego di questi tubi: nei finali di potenza o nei sistemi di unità di controllo detti preamplificatori? La bontà sonora delle CV4004 non si discute e se le utilizziamo nei finali di potenza apporteranno senz'altro migliori responsi ma non così eclatanti come nei preamps.
E' nei preamplificatori, secondo la mia esperienza, che potremo notare le migliori performance, è in questi circuiti dove il segnale di bassa frequenza è veramente "debole e delicato" che le CV4004 esprimono il meglio.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da BornKing il Dom Nov 02, 2014 1:06 pm

Ciao Paolo, grazie a te!
Leggendo la tua risposta mi chiedevo:
Avendo un dac con stadio d'uscita a valvole ,dove ho già sostituito le due sovtev 6922 con due Mullard ecc88 , esiste una valvola  più performante rispetto la ecc 88....analogamente al passaggio (sempre Mullard) da ecc 83 a cv4004? Trattandosi di un segnale di uscita ,penso, che mi convenga, se possibile, migliorare questo anello del sistema. Ma in effetti non so se in questo caso vale lo stesso ragionamento fatto per i pre, ed inoltre, se  per la Mullard ecc88 vale lo stesso principio...cioè l'equivalente militare apporta migliore qualità sonica.


 
avatar
BornKing

Messaggi : 40
Data d'iscrizione : 22.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Lun Nov 03, 2014 4:27 pm

@ BornKing - Ciao Paolo, grazie a te!
Leggendo la tua risposta mi chiedevo:
Avendo un dac con stadio d'uscita a valvole ,dove ho già sostituito le due sovtev 6922 con due Mullard ecc88 , esiste una valvola  più performante rispetto la ecc 88....analogamente al passaggio (sempre Mullard) da ecc 83 a cv4004? Trattandosi di un segnale di uscita ,penso, che mi convenga, se possibile, migliorare questo anello del sistema. Ma in effetti non so se in questo caso vale lo stesso ragionamento fatto per i pre, ed inoltre, se  per la Mullard ecc88 vale lo stesso principio...cioè l'equivalente militare apporta migliore qualità sonica.
Hai già fatto un salto di qualità importante: da tubi Sovtek a tubi Mullard!
Le ECC88 Mullard sono eccellenti valvole poi ovviamente la loro produzione è molto vasta, anche perchè sono tubi più recenti rispetto alle ECC83 o ECC82 o EF86 e quindi se ne trovano in buona quantità. Non sempre la costruzione di origine militare-governativa è sinonimo di eccelsa qualità, dipende da diversi fattori e dai diversi tipi di tubi. Oltre alle Mullard, si possono reperire dello stesso gruppo le Amperex e le Philips SQ ottenendo ottimi responsi sonici.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da BornKing il Lun Nov 10, 2014 10:30 pm

Valvole che passione! ..
si , è proprio vero..almeno io ne sono affascinato...perchè è incredibile quanto il suono che esce da una eccellente apparecchiatura dipenda dal tipo di valvole usate!
Allora il fascino delle valvole si mischia con l'avventura della ricerca sonica, che ormai non misuro più con parametri "stereotipati" ...tipo apertura agli alti, medi presenti, sofisticate misure ecc ecc... ma in emozioni!  
 Ascolto è attendo le emozioni.
Poi c'è il piacere della ricerca , della conoscenza ..e qui entra in gioco il Forum e Pierpaolo,che con la  sua disponibilità ed il suo sapere, rende questo Forum rivista interattiva ,unico nel suo genere.
Appunto ora una piccola domanda: che differenza c'è tra le Mullard m8137 cv4004 e queste in foto marchiate cv 4004 KQDD/K ? E poi da cosa si evince che si tratta di Mullard?


   

avatar
BornKing

Messaggi : 40
Data d'iscrizione : 22.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Paolo51 il Mar Nov 11, 2014 4:17 pm

..........Appunto ora una piccola domanda: che differenza c'è tra le Mullard m8137 cv4004 e queste in foto marchiate cv 4004 KQDD/K ? E poi da cosa si evince che si tratta di Mullard?...........

Occorre pensare come le ECC83-CV4004-M8137 siano state costruite dalla Mullard per lunhissimo tempo. Le sigle scritte sono variate, anch'esse nel tempo a seconda dell'anno e dello stabilimento del gruppo Mullard-Philips. Quello che che fa fede è come sempre il codice di produzione che è stampigliato sul bulbo di vetro.
Le CV4004 / KQDD-K che hai postato sono le Mullard del 1981.
Ci sono, per esempio, Mullard M8137 (logo nuovo, scudetto bianco), solo con questa scritta, con codice 7136 del 1971.
Esistono, poi, le 6057-CV 4004 con logo BRIMAR T (1980-1982) che altro non sono che vere Mullard.
Sono tubi costruiti con la medesima eccellente tecnica e struttura.



_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 919
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Valvole, che passione!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum