DYNACO - Best seller!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

DYNACO - Best seller!

Messaggio Da Paolo51 il Gio Ago 21, 2014 8:47 am


 
Dynaco Pas 3-X - Dynaco Stereo 70   - Fantastic Sound !
 
Il mio testo sulla coppia DYNACO è stato pubblicato su di un altro forum (Vhf) nell'aprile scorso. Lo riporto quì perchè possano leggerlo gli utenti di questo spazio VINTAGE e perchè penso sia il posto GIUSTO per pubblicarlo, ovvero sull'unico spazio on-line dove, secondo il mio modesto parere, si possano portare veramente a conoscenza gli apparecchi del passato audio. Su altri lidi, parlare di vintage classico con passione e dedizione, è tempo sprecato...
Questa che propongo è un'altra storica coppia del passato audio che può senz’altro essere inserita in impianti di alta qualità, con grande soddisfazione in termini di riproduzione sonora ed affidabilità.
Tale sistema di amplificazione è stato provato per diversi anni con ottimi risultati ed è composto da apparecchi facenti parte della mia collezione di vintage hi-fi storici.
La combinazione prevede il preamplificatore Dynaco PAS 3-X collegato al suo finale dedicato Dynaco Stereo 70 ed ai diffusori Celestion Ditton 44, 1° versione del 1974 ed alle Tannoy Lancaster 15” Monitor-Gold del 1972.
 
Il giradischi digitale ascoltato insieme agli apparecchi è stato ancora una volta un CD-P di Casa Marantz e cioè l'ottimo Marantz CD 6000.
Impianto :
preamplificatore DYNACO PAS 3-X datato 1964
amplificatore DYNACO STEREO 70 datato 1963
diffusori Celestion Ditton 44 - 1° versione datati 1974
diffusori Tannoy Lancaster 15” Monitor-Gold datati 1972



Breve Storia della Dynaco

Dynaco è stato un vero best-seller in campo audio e gli appassionati di musica i quali hanno posseduto e apprezzato gli apparecchi di questo storico marchio sono stati centinaia di migliaia.
La famosa ditta americana ha saputo costruirsi negli anni un successo davvero notevole, diffondendo il piacere di ascoltare buona musica a tantissimi audiofili e rendendo popolare un hobby che fino agli inizi degli anni Sessanta era esclusivamente riservato a pochi “eletti”.
L'eccellente qualità ed un prezzo contenuto sono stati una miscela efficace che ha dato una grande notorietà alla casa di Philadelphia; i Dynakit, vere e proprie scatole di montaggio, con poche ore di paziente lavoro diventavano straordinari apparecchi dal suono musicalissimo e dalla estrema affidabilità.

Paolo

 
continua...per gli amanti di DYNACO
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DYNACO - Best seller!

Messaggio Da Paolo51 il Sab Ago 23, 2014 9:44 am


Dynaco Stereo 70 - Il grande successo popolare !

David HAFLER
, padre padrone della Dyna Co. di Philadelphia dalla fondazione avvenuta nel 1955 fino alla sua vendita nel 1968, era un tecnico e ricercatore di grandi qualità con la passione per le valvole e la riproduzione audio; fino dai lontani anni Cinquanta ha creato apparecchi destinati a durare nel tempo per la loro robustezza e bontà di circuito, attraverso progetti e soluzioni tanto semplici quanto incredibilmente ben riusciti.
E’ da sottolineare come, agli inizi della sua lunghissima carriera, David HAFLER fosse già conosciutissimo in campo audio per aver fondato insieme all'amico Herbert KEROES la famosa ditta ACROSOUND (1949) dalla quale nacquero i leggendari trasformatori di uscita TO-200, TO-300, TO-330.
Esperienze di altissimo livello che lo portarono alla costruzione di trasformatori di uscita dal suono insuperato e raffinato come i modelli DYNACO A-430 (il primo trasformatore costruito dalla casa), A-470, A-431, A-420 e Z-216.
Tali trasformatori, in seguito, furono impiegati nei finali DYNACO ma anche in molti amplificatori di qualità appartenenti a famose ditte costruttrici di apparecchi hi-fi, a testimonianza della reputazione di cui godeva il tecnico americano. Reputazione dovuta non solo alla progettazione di componenti ma anche allo studio di soluzioni circuitali per migliorare la qualità nella riproduzione sonora degli amplificatori, vedi il circuito Ultralineare (1951)nella nota tecnica che scriverò nel prossimo post.
Un eccellente esempio di up-grade con trasformatori Dynaco Super Fidelity A-420 è lo storico circuito Mullard 5-20 del 1956.

Nel 1956 nasce il finale mono DYNACO MARK II, primo grande successo della casa, con una potenza di 50 watts seguito nel 1957/1958 dal DYNACO MARK III, una pietra miliare nel panorama hi-fi.
L'originale forma a cubo e la straordinaria compattezza di questo finale, per quei tempi veramente inusuale, ne facevano un apparecchio diverso da altri mentre la semplice circuitazione unita a componenti estremamente affidabili era alla base di prestazioni superiori alla media. La potenza fornita dal push-pull delle due valvole KT88 era di 60 watts effettivi con una banda passante da 20 Hz fino a 20.000 Hz.
Nel 1959/1960 esce sul mercato il preamplificatore DYNACO PAS-3X, dalle ottime qualità soniche, e il finale stereo DYNACO STEREO 70, altro capolavoro di David Hafler ed oggetto di questo testo, dotato di una vera naturalezza e trasparenza musicale. Nei primi anni sessanta la Dynaco presenta il finale stereofonico ST-35 che impiega tubi 6BQ5/EL84 nello stadio finale di potenza sostituito, nel 1963, dalla versione integrata Dynaco SCA-35.

Paolo


continua...
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DYNACO - Best seller!

Messaggio Da ferro il Mar Ago 26, 2014 10:30 am

Avevo letto la prova di Paolo dei Dynaco sul forum vhf, ogni tanto faccio un giro da quelle parti per vedere se ci sia qualcosa di buono da sapere (poco per dire il vero, soprattutto c'è molta arroganza e poca informazione vera). La descrizione è molto bella, con belle fotografie. Ho capito ed imparato cose molto belle dei Dynaco e devo confessare come questa coppia di pre e finale mi abbia sempre affascinato.
Aspetto il prosieguo dell'articolo...
Ciao, Andrea

avatar
ferro

Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DYNACO - Best seller!

Messaggio Da Amadeus il Mer Set 03, 2014 10:27 am

Questa mattina, complice anche il maltempo, mi sto leggendo molti argomenti di questo forum. L'articolo sui Dynaco è completo e molto interessante. Sarebbe bello fare comparazioni con altre elettroniche audio (soprattutto attuali) per vedere quale effetto sortirebbe una prova del genere. Secondo me ne vedremmo e sentiremmo delle belle.
Anche io amo i Dynaco e li reputo superiori a tantissimi pre e finali a valvole, e non solo,soprattutto per la loro grande flessibilità e facilità di riproduzione. Ho posseduto il Dynaco SCA-35 ed i Dynaco Mark III, ho ascoltato i Mark IV, tutti suonano alla grande. Ed i prezzi? Lontani anni luce da quelli vergognosi di oggi.
Amadeus.
avatar
Amadeus

Messaggi : 272
Data d'iscrizione : 28.08.14
Località : Emilia Romagna

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DYNACO - Best seller!

Messaggio Da Paolo51 il Gio Set 04, 2014 8:55 am

Dynaco Pas 3-x -Dynaco Stereo 70

Il preamplificatore stereofonico DYNACO PAS 3-X viene commercializzato a partire dal 1960, quando la casa di Philadelphia è già in auge per la fama ottenuta con i suoi finali monofonici. Rappresenta il top dei pre Dynaco ed è considerato nei primi anni Sessanta uno dei più musicali ed affidabili preamplificatori in commercio.
In questo apparecchio la Dynaco ha messo a frutto le sue esperienze sforzandosi di riunire i concetti cari alla sua filosofia di progettazione, ovvero un prezzo di vendita contenuto, componenti di qualità e prestazioni eccellenti all'ascolto.
Esteticamente il DYNACO PAS 3-X è molto curato e finemente costruito, con una comoda disposizione dei vari comandi sul pannello frontale e una buona teoria di ingressi PIN RCA su quello retrostante. Monta quattro tubi doppi triodi 12AX7 / ECC83 ed una valvola rettificatrice di tensione 12X4 (il pre è infatti autoalimentato) attraverso un circuito a stadi completamente controreazionati per eliminare disturbi e possibili ronzii.
La tensione di alimentazione è ovviamente di 115 volts.
Per quanto riguarda il suono si può notare come sia presente una precisa restituzione timbrica insieme ad una buonissima messa a fuoco dei contenuti sonori; il risultato finale evidenzia un suono analitico nei dettagli e per nulla affaticante.

Paolo

continua...

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DYNACO - Best seller!

Messaggio Da Paolo51 il Sab Set 06, 2014 9:16 am



Il finale stereofonico DYNACO STEREO 70

Il finale stereofonico Dynaco Stereo 70 appare sul mercato nel 1959 e riprende il circuito del suo predecessore DYNACO MARK III. Apparecchio robusto e ben realizzato, è il più “inglese” dei finali americani dell'epoca per il suo suono trasparentissimo e musicale; la sua costruzione, infatti, ed il suo circuito elettrico sono mirati ad ottenere una sicura affidabilità, una grande versatilità d’impiego ed ottime prestazioni tecniche.
La filosofia della ditta di Philadelphia è quella basata quindi sulla razionalità di costruzione e le varie soluzioni adottate nei riguardi dei vari problemi che un finale comporta vengono risolti molto intelligentemente.
Siamo in antitesi, per esempio, con i “mostri sacri” dell’hi-fi allora presenti sul mercato, come i Mc Intosh, i Marantz, i Fisher e gli Harman-Kardon Citation
, nei quali le tecniche di progettazione sono molto più sofisticate e costose.
La ditta perciò prevede circuitazioni lineari (dove linearità e semplicità si amalgamano perfettamente) e relativamente poco complesse; impiega pochi tubi e pochi componenti a tutto vantaggio del facile “percorso” del segnale audio.
Basti pensare che nello Stereo 70, così come nel precedente finale monofonico Dynaco Mark III, vengono utilizzate solamente tre valvole per canale, un triodo-pentodo 7199 in ingresso e due finali di potenza EL34, oltre naturalmente al doppio-diodo rettificatore GZ34!

Il Dynaco Stereo 70 impiega i famosi trasformatori Dynaco Super Fidelity e componenti di ottima qualità, affidabilissimi ed adatti perciò per lavorare per lunghissimo tempo.
Il collegamento al trasformatore di uscita è del tipo a circuito Ultralineare, cioè con le griglie schermo delle EL34 inserite a prese intermedie dell’avvolgimento primario degli splendidi trasformatori di uscita Dynaco A-470 Super-Fidelity.
Lo stadio finale e quello di alimentazione del circuito dello Stereo 70 sono cablati ”in aria” ed ognuno dei due canali è in grado di produrre una potenza massima RMS di 35 watts.
Il finale ha la regolazione fissa di polarizzazione e cioè occorre regolare la corrente di BIAS dei tubi finali EL34per ottenere il giusto punto di lavoro, operazione questa fattibile tramite un voltmetro elettronico. Il valore corretto è di 1,56 Volts, come chiaramente indicato sul telaio dalla Casa. Questa operazione deve essere eseguita periodicamente per controllare eventuali variazioni elettriche.
Il contenuto musicale è gradevolissimo e potente; la raffinatezza sonora, la precisione timbrica e la notevole musicalità sono le prerogative più salienti di questo eccellente finale americano. Lo Stereo 70 è stato prodotto per lunghissimo tempo e venduto in oltre 250.000 esemplari.

Paolo


continua...

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DYNACO - Best seller!

Messaggio Da Paolo51 il Gio Set 18, 2014 8:20 am

DYNACO PAS 3-X  - DYNACO STEREO 70

I diffusori Celestion Ditton 44 -Tannoy  Lancaster 15" Monitor Gold


I diffusori Celestion Ditton 44 collegati per queste prove d’ascolto al preamplificatore Dynaco Pas 3-X ed al finale Stereo 70 sono la prima versione della fortunata serie 44 e risalgono al 1974.
Praticamente sono diffusori "quasi identici" al modello successivo e cioè alle Ditton 44, griglia nera.
I diffusori presentano la griglia telata colore marrone e la medesima configurazione dei tre altoparlanti. Un sistema a “tre vie” potente ed aggraziato al tempo stesso, capace di imprimere sonorità straordinarie se interfacciate a finali a tubi di medio-basso wattaggio, in grado tuttavia di esprimersi al meglio anche con amplificazioni più potenti.
Diffusori costruiti in maniera eccellente e robusta, con le dimensioni giuste per ottenere ascolti dinamici senza mai provocare un qualsiasi affaticamento di ascolto e soprattutto sempre all’altezza delle riproduzioni migliori !
Le Celestion Ditton sono l’essenza stessa del diffusore classico senza tempo, quello che io chiamo il “diffusore a misura di orecchio” che sa riprodurre cioè tutta la gamma di frequenze in modo ideale e con estrema facilità e che ben si adatta, perciò, al nostro modo di udire i messaggi sonori riprodotti.
L’abbinamento con il pre e finale Dynaco si rivela ottima e risalta pienamente le qualità oggettive di questi diffusori inglesi.
                   
Le Tannoy Lancaster, con la coppia Dynaco, hanno rivelato contenuti sonori notevoli. Grande apertura sulle medio-alte frequenze ed un eccellente responso in gamma bassa.
Il 15 pollici coassiale è tuttavia una “cartina di tornasole”, nel senso che se a monte non si hanno elettroniche di qualità, estrema qualità, esso non perdona ed i difetti risaltano in maniera del tutto evidente. Con i Dynaco, l’ascolto è ottimo ed il grado di soddisfazione è pienamente appagato.
Devo sottolineare comunque che nelle mie varie prove di ascolto effettuate negli anni, ho collegato la mia coppia Dynaco anche ad altri diffusori ottenendo sempre una riproduzione dei contenuti sonori molto buona.
Riporto qualche combinazione ascoltata:
Pre e Finale Dynaco con:
diffusori Wharfedale Airedale - 2° versione
diffusori Leak Mini-Sandwich
diffusori TANNOY III - LZ - 10” Monitor Gold

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DYNACO - Best seller!

Messaggio Da Paolo51 il Ven Set 26, 2014 9:29 am






Il Circuito Ultralineare
di P. Paolo Ferrari

Si deve a D. HAFLER ed al collega di ricerche H. KEROES la messa a punto nel 1951 di quell'originale circuito elettrico chiamato ULTRALINEARE che, come ho più volte scritto nei miei articoli, segnerà una svolta decisiva nella futura industria dell’audio.

Per onor di cronaca è bene ricordare che David Hafler ed Herbert Keroes perfezionarono nel lontano 1951 questo famoso circuito, l’Ultralineare appunto, riprendendo e rendendo in pratica fattibile un “antico” schema di fine anni Trenta (brevettato nel 1937 dal tecnico inglese A. Blumlein -Patent No. 496,883); il successo fu tale che in seguito tutti, o quasi, i tecnici lo adottarono sui più famosi finali hi-fi!
Il nome di circuito “Ultralineare” (Distributed Loading) in realtà lo si deve alla Mullard che in seguito impiegò questo schema stabilmente nei suoi famosi circuiti a B.F., vedi il libro Mullard del 1959: “Mullard Circuits for Audio Amplifiers”.
Con una serie di articoli e pubblicazioni tecniche, i due tecnici Hafler e Keroes svilupparono e migliorarono il primitivo circuito portandolo ad eccellenti livelli di stabilità. L’articolo più famoso rimane quello pubblicato su Audio Engineering-USA dal titolo:
An Ultra-Linear Amplifier - Audio Engineering - Hafler D. Keroes H., Novembre 1951.

Vediamo da vicino il circuito detto “a carico distribuito” nelle sue caratteristiche essenziali.
Il Pentodo o il Tetrodo configurati come amplificatori a “catodo comune” in Push-Pull o Single-Ended possono essere impiegati in tre modi diversi:

- con la griglia-schermo collegata ad una tensione continua CC e quindi direttamente all’uscita del filtro di livellamento. In questo caso non ci sono variazioni del segnale sulla griglia-schermo medesima, 0% della tensione del segnale in uscita.
- come Triodo in cui la griglia-schermo è collegata all’anodo in maniera diretta oppure tramite una piccola resistenza di basso valore. Con tale situazione si avrà il 100% della tensione del segnale in uscita dell’anodo “riflesso” sulla griglia-schermo.
- come Triodo-Pentodo o Triodo-Tetrodo e quindi un insieme dei due modi oggettivi di lavoro di un Triodo e di un Pentodo/Tetrodo. La griglia-schermo presenterà una percentuale di segnale in uscita dell’anodo da 0% a 100%. In questo particolare caso si otterrà una via di mezzo delle prestazioni di un Triodo e quelle di un Pentodo/Tetrodo.


Il circuito Ultralineare prevede il collegamento delle griglie-schermo dei tubi tetrodi o pentodi, sia in Push-Pull che in Single-Ended, a determinate prese sull’avvolgimento primario del trasformatore di uscita dell’amplificatore. Tale collegamento può avere una percentuale teorica che comprenda un range dallo 0% al 100% del segnale in uscita dall’anodo. La percentuale ottimale per ottenere un funzionamento corretto in Ultralineare dipende principalmente dal tipo di valvola impiegata. Di solito le prese vengono effettuate in un anello di valori che parte dal 25% fino al 50%: si potrà applicare, per esempio, circa un 43% delle spire del primario del T.U. per i tetrodi KT88, un 20 % per i tubi 6V6 G, un 25% per i pentodi EL84 o EL34, e così via per altri tipi di valvole.
Esistono inoltre alcuni circuiti a carico distribuito leggermente diversi fra di loro:
i finali monofonici QUAD II, per esempio, utilizzano uno schema ultralineare nel quale la porzione del segnale di uscita viene applicato ai catodi delle valvole finali KT66 mentre gli amplificatori Leak (come il TL 12 Plus, TL 25 Plus o lo Stereo 20) impiegano un ultralineare “classico” con prese per le griglie-schermo dei tubi finali che variano dal 25% al 49% del’avvolgimento primario del T.U.
La porzione del segnale di uscita collegata alla griglia-schermo può essere vista, perciò, come una forma di feedback che “altera” ed agisce sul comportamento del flusso di elettroni che scorre dal catodo verso l'anodo.
I vantaggi tecnici e quelli pratici nel responso sonico

Con tale circuito si hanno alcuni vantaggi come una distorsione più bassa rispetto a quella del funzionamento del Triodo e del Pentodo, con un’efficienza e quindi una potenza di uscita leggermente ridotta nei confronti del pieno funzionamento con valvole Pentodo/Tetrodo ed invece un’efficienza maggiore rispetto alle valvole Triodo.
Dal punto di vista dell’ascolto si ottiene un mix di eccellenti prestazioni che contemplano la trasparenza e la linearità del tubo Triodo unite ad una maggior potenza e “spinta” del tubo Pentodo/Tetrodo.
In breve, le caratteristiche tecniche salienti del circuito Ultralineare o a carico distribuito sono:
• un’impedenza di uscita che risulta minore di circa il doppio di quella ottenuta con un triodo.
• una distorsione inferiore rispetto a quella prodotta da un triodo.
• una potenza superiore rispetto a quella offerta da un triodo e che si avvicina a quella elargita da un pentodo/tetrodo.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DYNACO - Best seller!

Messaggio Da Paolo51 il Ven Ott 28, 2016 2:37 pm



D Y N A C O  Mark III


Un altro grande successo dal passato audio !.

The Dynaco Dynakit Mark III is a mono-block amplifier with a 6AN8 input stage and a push-pull KT88 output stage.
The Dynaco Dynakit Mark III amplifier is rated at 60 Watts in Class A. The power supply uses a GZ34 tube rectifier and C-L-C filtering.



Quelli in foto sono i miei fantastici finali di potenza Dynaco Mark III, perfettamente funzionanti e bensuonanti.
Anno di grazia...1957.
I Dynaco Mark III erano all'epoca, fine anni Cinquanta, i più potenti amplificatori monofonici in commercio, ben 60 watts RMS indistorti!!
Grande linearità di circuito, semplicità di costruzione e grandissima efficacia nella riproduzione sonora.
Checchè ne dicano i detrattori, i disfattisti, quelli che pongono sempre i loro pregiudizi, quelli che credono di sapere tutto ed invece sono "ignoranti" in materia, quelli che imperversano su altri fora e fanno danni, oggi di amplificatori così non ne fanno più !

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DYNACO - Best seller!

Messaggio Da Paolo51 il Mer Mar 08, 2017 10:00 am





Dynaco SCA - 35  


Per la gioia degli occhi e dell'udito.

Un altro grande piccolo capolavoro Dynaco!

L'integrato SCA-35 con valvole di potenza EL84 è un altro apparecchio che ha allietato negli anni Sessanta gli appassionati di musica di mezzo mondo.
Dynaco è stato un marchio eccellente dell'hi-fi americana ed un nome molto apprezzato a livello internazionale.

Anche in questo integrato, le valvole EL84 imprimono una sonorità straordinaria ed il progetto Dynaco si rivela ottimo attraverso un layout ed un'affidabilità notevoli.
Come pochi!

Il Dynaco SCA-35 è sul mio banco di lavoro per una prova di ascolto delle valvole ECC83 ed è collegato al sempre verde nonchè ottimo preamp Dynaco PAS 3-X.

Insieme a Dynaco, di cui possiedo una buona collezione di apparecchi a tubi e di cui ho scritto numerosi articoli negli anni, amo particolarmente Heathkit, Bogen e Fisher (ne ho diversi di apparecchi di questi brands) oltre naturalmente Marantz.
Molto più indietro nella mia amata classifica di apparecchi a tubi americani, c'è Mc Intosh.
Non me ne vogliano gli appassionati di questo storico marchio USA ma, tranne i miei Mc Intosh MC-30 che funzionano bene ma non altrettanto bene come per esempio un Leak od un Radford, tutti gli altri si dimostrano dotati di grande potenza (la quale secondo me non si...sposa...molto bene con le valvole) e poca musicalità. Ma tant'è.........

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 902
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DYNACO - Best seller!

Messaggio Da ferro il Sab Mar 11, 2017 9:33 am

Paolo51 ha scritto:



Dynaco SCA - 35  


Per la gioia degli occhi e dell'udito.

Un altro grande piccolo capolavoro Dynaco!

L'integrato SCA-35 con valvole di potenza EL84 è un altro apparecchio che ha allietato negli anni Sessanta gli appassionati di musica di mezzo mondo.
Dynaco è stato un marchio eccellente dell'hi-fi americana ed un nome molto apprezzato a livello internazionale.

Anche in questo integrato, le valvole EL84 imprimono una sonorità straordinaria ed il progetto Dynaco si rivela ottimo attraverso un layout ed un'affidabilità notevoli.
Come pochi!

Il Dynaco SCA-35 è sul mio banco di lavoro per una prova di ascolto delle valvole ECC83 ed è collegato al sempre verde nonchè ottimo preamp Dynaco PAS 3-X.

Insieme a Dynaco, di cui possiedo una buona collezione di apparecchi a tubi e di cui ho scritto numerosi articoli negli anni, amo particolarmente Heathkit, Bogen e Fisher (ne ho diversi di apparecchi di questi brands) oltre naturalmente Marantz.
Molto più indietro nella mia amata classifica di apparecchi a tubi americani, c'è Mc Intosh.
Non me ne vogliano gli appassionati di questo storico marchio USA ma, tranne i miei Mc Intosh MC-30 che funzionano bene ma non altrettanto bene come per esempio un Leak od un Radford, tutti gli altri si dimostrano dotati di grande potenza (la quale secondo me non si...sposa...molto bene con le valvole) e poca musicalità. Ma tant'è.........

Molto bello e, come dici tu, un altro pezzo di Storia hi-fi.
Mi hanno sempre affascinato gli apparecchi Dynaco ed ho letto molti tuoi articoli che hai scritto su Stereo e Suono.
L'unico Dynaco che ascoltai qualche anno fa, è stato lo Stereo 70.
Grandissima musicalità.

avatar
ferro

Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DYNACO - Best seller!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum