H I R T E L - Made in Italy

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

H I R T E L - Made in Italy

Messaggio Da Paolo51 il Gio Ott 02, 2014 4:42 pm





Testo tratto dal mio articolo pubblicato su SUONO (2010) dal titolo:"Hirtel Junior Stereo 8+8 -Per non dimenticare -".

HIRTEL JUNIOR STEREO  8 + 8

In queste pagine viene presentato  il  valvolare  made  in  Italy  Junior Stereo targato  HIRTEL,  prodotto all’inizio degli anni sessanta.  
Non solo vintage inglese o americano ma anche italiano! Storia e prestazioni del piccolo e delizioso integrato a tubi della Casa torinese.

Parlare dell’italianissima HIRTEL non è un effetto nostalgia come magari qualcuno, leggendo il titolo, potrebbe pensare ma è solamente descrivere con un attento senso critico un prodotto vintage a valvole che agli inizi degli anni sessanta ebbe un discreto successo commerciale. Mi rendo conto comunque che l’effetto nostalgia (sempre in agguato…) nel sottoscritto potrebbe essere notevole perché nel maneggiare, testare ed ascoltare questo integrato a tubi, che posseggo da svariati decenni (fino da quando ero  ragazzo), c’è il rischio concreto che i ricordi riaffiorino in modo tumultuoso nella memoria. Ma tant’è, dopo aver descritto su queste pagine (rivista SUONO, n.d.r.) decine di apparecchi vintage sia inglesi che americani, ora è la volta di un vintage italiano che secondo me ha lasciato un segno particolare negli appassionati di allora e potrebbe essere una riscoperta in quelli di oggi.
Lo spunto per questo articolo nasce proprio dal fatto che “rispolverando” il mio piccolo Hirtel stereofonico dopo diversi anni di inattività non ho potuto resistere dall’allestire una prova comparativa con altri finali vintage di blasone e dal riscontrare come il suono offerto sia ancora di buona qualità.
Ricordo che a metà anni sessanta mi recavo spesso a trovare alcuni miei conoscenti, più grandi di me e radioamatori, per cercare di imparare e vedere i lavori di costruzione e assemblaggio di un piccolo amplificatore a valvole che stavano montando su di uno chassis artigianale. Era il famoso Starvation 3+3 Mullard con soli tre tubi impiegati ma dal suono veramente notevole. Il "piccolo" suonava eccome e, collegato a casse auto costruite con altoparlanti Philips, imprimeva pressioni acustiche (soprattutto nella regione delle basse frequenze) che non avevo mai ascoltato prima dato che a quei tempi, ancora ragazzo, ero solito ascoltare con una fonovaligia collegata alla sezione PHONO della radio di famiglia. Ebbene in quegli incontri che diventavano sempre più frequenti ebbi modo di vedere anche un finale integrato della Hirtel, il Junior Stereo 8+8, posizionato nel piccolo laboratorio ricavato in una cantina di uno dei miei conoscenti.
Il ricordo è ancora forte e nitido perché affascinato dalle prestazioni dello Starvation ebbi una specie di sobbalzo sulla sedia quando, su mia richiesta, mi si fece ascoltare anche il finalino Hirtel. Era uno di quelli in scatola di montaggio fornito alla Scuola Radio Elettra ed era stato assemblato veramente con cura e precisione.
Il suono mi è rimasto impresso nella mente tanto che alcuni anni dopo, mentre frequentavo l’università, trovai ed acquistai il Junior Stereo presso il negozio di componenti elettronici GBC della mia città, usato ma in condizioni perfette. E’ l’esemplare che potete vedere nelle mie fotografie a corredo di questo articolo! Non avevo però nessuno schema elettrico dell’amplificatore e conoscevo poco della Hirtel onde per cui contattai la ditta e chiesi di poter avere almeno il circuito originale.
L’ufficio di’amministrazione della ditta fu molto cortese tanto che mi invio il libro “Hi-Fi Circuits” - Edizioni Tecniche Hirtel, 1971, che ancora conservo, con tutti i circuiti hi-fi compreso quello che in particolare mi interessava.
Potere avere in quegli anni una raccolta (merito dello staff tecnico Hirtel) di tutti o quasi i circuiti a valvole classici degli amplificatori era una vera fortuna soprattutto per un giovane che era letteralmente  “affamato” di cose  valvolari.
A conforto di queste mie sensazioni quindi, voglio fare subito due considerazioni del perché cercherò di esaminare questo Hirtel, una in merito alla sua circuitazione del tutto inusuale e originale per mezzo di un push-pull ottenuto con l’impiego di un solo tubo e l’altra per via del suo responso sonico che, anticipando le varie argomentazioni che elencherò, risulta essere molto buono.
La Hirtel adottò infatti una valvola prodotta all’inizio dei sessanta e costruita in modo specifico proprio per l’allora nascente stereofonia: la valvola ELL80.
Questo tubo è in realtà un doppio tubo elettronico perché al suo interno coesistono due pentodi di potenza separati fra di loro ed in grado di erogare una potenza dell’ordine dei 6-8 watts. Si capisce bene che la valvola ELL80 risulti di ingombro estremamente ridotto e semplice con la possibilità di ottenere un push-pull molto efficace attraverso circuiti lineari e poco complicati. Proprio a questo devono aver pensato quei tecnici che progettarono la valvola ELL80 e proprio a questa capacità intrinseca di questo doppio pentodo si sono rifatti quelli della Hirtel in quel lontano 1963, anno in cui vede la luce l’amplificatore Junior Stereo 8+8.

I nostri prodotti audio ad alta fedeltà, che se non paragonabili forse a nomi altisonanti, comunque sono da tenere in molta considerazione. Marchi come Geloso, Davoli, Galactron, Revac, RCF ed appunto Hirtel sono finiti nel dimenticatoio ed in un oblio disperato.
Per fortuna in questi ultimi anni è stato allestito il museo virtuale Hirtel, dal cui sito ho preso alcune informazioni storiche per scrivere questo articolo, con fotografie, aneddoti di persone che hanno conosciuto di persona lo staff Hirtel e con un dettagliato resoconto della sua produzione. Onore al merito degli autori del sito e del suo fondatore / conservatore Marco Gilardetti di Torino, così come va riconosciuto un merito particolare a Ezio Di Chiaro che ancora preserva dall’oblio un altro nome importante italiano come Geloso.

Allego il link del Museo Virtuale HIRTEL a cura di M. Gilardetti dove si può trovare una quantità esaustiva notevole di notizie, aneddoti e fotografie di tutta la produzione della ditta torinese.
Fra l'altro, ho collaborato anche io al Museo Hirtel con una mia analisi tecnica del circuito HIRTEL HighLine:

http://www.hirtel.it/index.html

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 908
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: H I R T E L - Made in Italy

Messaggio Da ferro il Ven Ott 03, 2014 8:28 am

Molto interessante la discussione sulla italiana Hirtel. E molto bello il Museo Virtuale che non avevo ancora visto. Ci sono stati marchi italiani che hanno costruito apparecchiature ad alta fedeltà degne di nota; io ho posseduto tanti anni fa un amplificatore Geloso hi-fi con le valvole EL84, uno dei miei primi finali a tubi acquistati e trovato in un negozio per riparazioni Radio-Tv, ancora in condizioni buonissime.
Era costruito davvero in modo ottimo.
Andrea
avatar
ferro

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: H I R T E L - Made in Italy

Messaggio Da Paolo51 il Ven Ott 03, 2014 9:35 am

Ciao Andrea, il Geloso che avevi era molto probabilmente il G-236 HF, amplificatore stereofonico con le EL84 di potenza e le ECC83 driver. Era uno dei migliori apparecchi della Geloso con requisiti ad alta fedeltà. Ottimo finale del 1959 -1960.
Il suo preamp era il Geloso G-235 HF consigliato dalla Geloso per ottenere prestazioni ottimali.
In quanto alla HIRTEL, ti posso dire che è stato uno dei pionieri in Italia a progettare e costruire apparecchi hi-fi. Oltretutto è nota la sua collaborazione con Saul Marantz e l'importazione a Torino del marchio Dahlquist.
Tempo fa su SUONO è stata pubblicata l'intervista di Marco Gilardetti con l'Ing. Lo Martire, fondatore della Hirtel, intervista che ho curato per la rivista.


Ultima modifica di Paolo51 il Ven Ott 03, 2014 4:16 pm, modificato 1 volta

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 908
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: H I R T E L - Made in Italy

Messaggio Da Paolo51 il Ven Ott 03, 2014 3:37 pm




Hirtel Junior Stereo 8+8


Notare l'ottimo layout generale e l'ottimizzazione dei componenti. Al centro il doppio trasformatore di uscita di progettazione Hirtel.
A ridosso del T.U. le due valvole ELL80 che garantiscono il push-pull di potenza.



Particolare del pannello frontale dell'amplificatore Hirtel.


_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 908
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: H I R T E L - Made in Italy

Messaggio Da Paolo51 il Ven Ott 03, 2014 3:45 pm



Schema elettrico della sezione driver e finale dell'Hirtel Junior.
Si nota molto bene lo schema grafico dei doppi pentodi ELL80 ed il loro collegamento in Push-Pull.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 908
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: H I R T E L - Made in Italy

Messaggio Da Paolo51 il Mer Ott 08, 2014 8:46 am



ELL80  VALVO

Il doppio pentodo ELL80 è stata costruito da:

6HU8 = ELL80 Twin Pentode / 6HZ6
(la maggior parte di valvole 6HU8 furono costruite da Valvo, Hamburg Germany o LORENZ, West Germany)

ELL80 Valvo branded as Amperex Bugle Boy Germany NOS 1965, a little extra getter flash on glass.

ELL80=6HU8 Valvo branded RCA no printing 1970.

ELL80=6HU8 Valvo branded RCA like new 1971.

ELL80=6HU8 Valvo branded Siemens 1966.

ELL80 LORENZ branded as Philco Starlite Germany NOS 1963 in PHILCO box.

ELL80 LORENZ Germany NOS 1970's slightly tilted glass.

6HU8 Valvo branded Sylvania Germany 1970.

6HU8 Valvo branded Amperex 1970's.

ELL80   BRIMAR  

ELL80  MULLARD  

ELL80  SIEMENS by Valvo

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 908
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: H I R T E L - Made in Italy

Messaggio Da Paolo51 il Mer Ott 08, 2014 8:55 am




HIRTEL JUNIOR STEREO SUPER  10+10
- Excellent Sound!

Amplificatore stereofonico con potenza di 10 + 10 watts. Le valvole finali di ptoenza erano quattro pentodi EL84.
Lo stadio di alimentazione prevedeva un filtro raddrizzatore formato da un doppio diodo EZ81.
Ottimo apparecchio hi-fi con prestazioni eccellenti.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 908
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: H I R T E L - Made in Italy

Messaggio Da ferro il Gio Gen 22, 2015 10:59 am

Paolo51 ha scritto:


HIRTEL JUNIOR STEREO SUPER  10+10
- Excellent Sound!

Amplificatore stereofonico con potenza di 10 + 10 watts. Le valvole finali di ptoenza erano quattro pentodi EL84.
Lo stadio di alimentazione prevedeva un filtro raddrizzatore formato da un doppio diodo EZ81.
Ottimo apparecchio hi-fi con prestazioni eccellenti.

Gli apparecchi italiani degli anni sessanta come Hirtel, Geloso e qualche altro, hanno sempre fatto una buonissima figura nei confronti di produzioni estere. Non sono mai arrivati, secondo il mio parere, all'eccellenza di un marchio come Leak o Quad o Rogers, tuttavia quelli ben progettati potevano essere interessanti. Io ho posseduto, come già detto in un altro mio post, un finale Geloso che funzionava molto bene.
Anche l'Hirtel 10+10 JUNIOR, visto in casa di un appassionato tempo fa, era considerato un ottimo apparecchio e a detta del proprietario era/è munito di ottima musicalità.
avatar
ferro

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

GELOSO, che nostalgia !

Messaggio Da Paolo51 il Mar Mar 31, 2015 2:56 pm



Pre GELOSO HF G-236


GELOSO HF - G-236- Very Good Sound

Geloso, Geloso...ricordi di gioventù !!
Questo è il finale stereofonico Geloso Serie HF, il G-236, custodito nella mia collezione da decenni e che "suona" molto bene. Le splendide valvole EL84 fatte lavorare in un circuito CLASSICO dalla Geloso sono capaci di imprimere ottime sonorità.

Senza arrivare alle vette eccelse degli amplificatori inglesi, pochi americani, le elettroniche Geloso di maggior qualità si difendevano bene ed avevano una grandissima affidabilità. Hai ragione ferro, i vintage italici ben progettati erano interessanti !

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 908
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: H I R T E L - Made in Italy

Messaggio Da Amadeus il Mer Nov 11, 2015 11:59 am

A proposito della HIRTEL e delle sue amplificazioni, leggo in questi giorni una discussione aperta in un altro forum. Si parla, si parla, si blatera ma senza conoscere in maniera profonda la produzione di questa gloriosa Casa costruttrice italiana di apparecchi hi-fi. Come sempre, aggiungo.
Da quello che conosco e cioè le elettroniche a valvole degli anni sessanta della Hirtel, non posso che parlarne benissimo!
E' un vizio del tutto nostrano straparlare senza sapere. Daltronde il forum in questione ospita sempre una marea di discussioni senza senso, alias aria...fritta. Ciao.
avatar
Amadeus

Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 28.08.14
Località : Emilia Romagna

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: H I R T E L - Made in Italy

Messaggio Da Paolo51 il Mer Nov 11, 2015 2:45 pm

Amadeus ha scritto:A proposito della HIRTEL e delle sue amplificazioni, leggo in questi giorni una discussione aperta in un altro forum. Si parla, si parla, si blatera ma senza conoscere in maniera profonda la produzione di questa gloriosa Casa costruttrice italiana di apparecchi hi-fi. Come sempre, aggiungo.
Da quello che conosco e cioè le elettroniche a valvole degli anni sessanta della Hirtel, non posso che parlarne benissimo!
E' un vizio del tutto nostrano straparlare senza sapere. Daltronde il forum in questione ospita sempre una marea di discussioni senza senso, alias aria...fritta. Ciao.

Caro Amadeus (Riccardo) non me ne importa assolutamente nulla di altri lidi web, cioè di qualche altro forum, quindi non me ne importa granchè di quello che si dice. Poi sul vintage...esiste una totale ignoranza da far paura !
Nessuno conosce niente di apparecchi risalenti agli anni cinquanta e sessanta ma solamnete di  apparecchi di metà anni settanta, cioè di tutta quella produzione da "MEDIOEVO" importata all'epoca dai nostri "sapientoni" importatori e venduti dai nostri "bravi" esperti di negozi di hi-fi, che nulla sapevano di quello che fosse accaduto prima, nel periodo d'oro dell'hi-fi.

Detto questo, ti posso assicurare come le elettroniche a valvole della HIRTEL fossero molto buone, come hai detto.
Ho scritto qualche articolo sulla Hirtel e sul suo fondatore Ing. Lo Martire, vero appassionato di musica e audio.
Il fatto è che occorre possedere qualche apparecchio a tubi Hirtel, ascoltarlo ed insomma parlarne con cgnizione di causa.
Ma tant'è...l'ignoranza impera!!

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 908
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: H I R T E L - Made in Italy

Messaggio Da Paolo51 il Gio Nov 12, 2015 11:02 am

Ho letto, per onor di cronaca, quello che qualcuno dice della Hirtel su un altro forum.
Quel qualcuno si riferisce ad un integrato a stato solido e molto probabilmente ha ascoltato solo quello e quindi pontifica solo su quello.
Proviamo, invece, a parlare della produzione a valvole della Hirtel e ad ascoltare per esempio l'integrato Hirtel Junior Stereo 10+10 oppure il Junior Stereo 8+8 e ancora il C 15-P o il C 40 S SUPER...
Ma, chette devo dì...Siamo sempre alle solite, purtroppo. Ignoranza, ignoranza, pura ignoranza.

_________________
P.Paolo
avatar
Paolo51

Messaggi : 908
Data d'iscrizione : 10.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: H I R T E L - Made in Italy

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum